A- A+
Sport
Juventus: controlli finiti, ma tante critiche per i cinque partiti
GONZALO HIGUAIN (foto Lapresse)

Juventus: controlli finiti, ma tante critiche per i cinque partiti

Per fortuna in casa Juve non ci sono stati altri tamponi positivi dopo i tre già annunciati nelle scorse ore: quello di Daniele Rugani (il primo), Blaise Matuidi e Paulo Dybala. L’argentino ha saputo del contagio sabato quando si trovava in casa sua, come già da diversi giorni, insieme alla fidanzata Oriana, anche lei positiva. Una notizia che ha avuto degli effetti anche in Argentina, scrive La Gazzetta dello Sport, dato che madre Alicia e uno dei fratelli dell’attaccante bianconero, Gustavo, sono stati portati all’ospedale per un controllo dato che la prima era rientrata da Torino l’11 marzo e non aveva dei sintomi. Ora i due sono in quarantena in attesa di sapere l’esito. Quasi tutti i compagni di Dybala come la Joya sono in casa, altri invece (Rugani, Chiellini e Bernardeschi, più alcuni uomini dello staff, ma non Sarri che è nel suo appartamento), alloggiano al J Hotel. Tutti con l’intenzione di completare i 14 giorni di isolamento. Dybala e fidanzata erano già in auto isolamento, come tutti gli altri giocatori della Juve dopo la positività di Rugani (comunicata l’11 marzo). Quasi tutti i bianconeri sono a casa, alcuni invece (Rugani, Chiellini e Bernardeschi più alcuni uomini dello staff, ma non Sarri, che è nel suo appartamento), alloggiano al J Hotel. Tutti i non contagiati hanno scelto di completare i 14 giorni di isolamento. Eccezion fatta per Higuain, Pjanic, Khedira e Douglas Costa, che sono partiti dopo l’esito del test (negativo) per motivi familiari. I tre positivi al termine della quarantena verranno sottoposti a un altro tampone e, se negativo, dopo 24 ore potranno uscire.

Il tweet di Selvaggia Lucarelli

I tamponi e le partenze dei bianconeri sono stati in questi giorni oggetto di tante polemiche. “Esigo spiegazioni sul perché in Lombardia non stiano facendo tamponi a gente moribonda a casa mentre a Dybala e fidanzata, asintomatici, sì”, ha twittato Selvaggia Lucarelli. “Chi è stato a contatto con un contagiato è sottoposto a sorveglianza sanitaria di un medico competente, in questo caso Stefanini (responsabile sanitario della Juventus, ndr), che può decidere di sottoporlo a tampone — aveva spiegato Roberto Testi, direttore del Dipartimento della Asl di Torino in un’intervista alla Gazzetta nei giorni scorsi —. È una sua scelta e io la io la trovo ragionevole. I tamponi sono stati fatti in una struttura privata”. Lo stesso aveva spiegato la differenza tra isolamento volontario e quarantena: "Chi ha contatti con un positivo va in isolamento volontario domiciliare. La quarantena è differente, serve un’ordinanza”. Higuain era in isolamento volontario ed è volato a inizio settimana in Argentina dalla madre malata di cancro, così come hanno fatto Pjanic (Lussemburgo) e Khedira (Germania) sempre per motivi familiari. L’ultimo è stato Douglas Costa, il primo Ronaldo, tornato in Portogallo dalla madre malata di ictus.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronaviruspandemiavirusjuventuspaulo dybalagonzalo higuain
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    CDP, presentato il report sulla sostenibilità nei sistemi agroalimentari

    CDP, presentato il report sulla sostenibilità nei sistemi agroalimentari


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici

    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.