A- A+
Sport
Mazzola fa 80 anni: quella profezia su Inter (e Milan) che gli fece Padre Pio
Padre Pio, Mazzola-Rivera (Ipa/Lapresse)

Sandro Mazzola 80 anni tra Inter e Nazionale: il compleanno del Baffo leggendario

Ottanta anni di un mito del calcio: Sandro Mazzola fa il compleanno e a festeggiarlo non sono solo l'Inter e la Nazionale, di cui è stato campione e leggenda, ma tutto il pallone d'Italia. Il "Baffo", figlio del grande Valentino Mazzola (capitano del Grande Torino scomparso nella tragedia di Superga), è stato autore di una carriera incredibile. Con la maglia nerazzurra (di cui è stato capitano per 7 anni - prendendo il testimone da Mario Corso - e bandiera per tutta la vita) ha vinto quattro scudetti, due Coppe dei Campioni (doppietta in finale nel 3-1 contro il Real Madrid di Puskas e Di Stefano nel 1964, l'anno dopo 1-0 al Benfica, con gol di Jair)  e due Coppe Intercontinentali. Sandro Mazzola venne scoperto e lanciato nelle giovanili dell'Inter da Benito Lorenzi e Giuseppe Meazza: il suo esordio in prima squadra fu il 10 giugno 1961 nel derby d'Italia contro la Juventus quando Angelo Moratti, padre di Massimo, mandò in campo la Primavera per protestare contro la ripetizione della partita e Sandro su rigore segnò l'unico gol interista contro i 9 della Juve (6 realizzati dall'argentino Omar Sivori). Mazzola e i derby Milan-Inter: tante vittorie e sconfitte, ma Sandro ha un record che sarà difficile togliergli, ha fatto il gol più veloce mai realizzato nella storia della stracittadina rossonerazzurra, mettendoci solo 13 secondi a segnare nella partita del 24 febbraio 1963

Sandro Mazzola Inter 1Sandro Mazzola (Lapresse)
 


In azzurro ha vinto gli Europei del 1968 (giocati in Italia, battendo la Jugoslavia in finale) e vice-campione a Messico '70: il Mondiale della staffetta con il rivale di sempre nei derby Milan-Inter, Gianni Rivera  (l'interista giocava il primo tempo e il campione rossonero il secondo) e di quella finale persa contro il 4-1 contro il Brasile dei marziani guidato da Pelè (dopo la semifinale leggendario: Italia-Germania 4-3 decisa proprio da Gianni Rivera. Mille gli episodi di una carriera incredibile. Ne ricordiamo uno, raccontato dallo stesso Mazzola tempo fa in un'intervista a Chi: quando padre Pio gli predisse la vittoria dello scudetto.

Mazzola e l'incontro con Padre Pio: "Era il 1965 e ci predisse lo scudetto dell’Inter"

“Ho incontrato Padre Pio una volta, nel 1965 e l’incontro è stato uno dei momenti più incredibili della mia carriera. E ancora adesso quando lo ricordo mi lascia senza parole“, il racconto di Sandro Mazzola che ripercorre l'incontro con il Santo di Pietrelcina. “L’Inter era nella fase di ritorno del campionato 1964/1965“. “Era la prima volta in cui la squadra del Foggia giocava in serie A. L’avevamo già incontrata a settembre a San Siro e avevamo vinto. Il ritorno era programmato per domenica 31 gennaio. Il giorno prima, il nostro allenatore, Helenio Herrera, pensò di andare a San Giovanni Rotondo, che dista da Foggia una quarantina di chilometri, con tutta la squadra. Padre Pio era seduto con altri confratelli e noi avevamo praticamente occupato tutto il corridoio che portava al salottino dove riceveva gli ospiti. Quando gli spiegarono che la squadra dell’Inter era venuta a fargli visita, rispose: ‘E che ci fanno qua? Tanto con il Foggia perdono. Ma vinceranno il campionato‘. Perdemmo 3-2. E fu una partita storica. Ma alla fine, proprio come aveva detto Padre Pio, vincemmo lo scudetto, dando tre punti di distacco al Milan“.

 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
intermazzolapadre pio




in evidenza
Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

Guarda le immagini

Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


motori
Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.