A- A+
Sport
Milan: De Ketelaere non si accende. Adli illumina in 7 minuti...

Milan, buio (rosso)nero nella notte contro la Fiorentina

La sconfitta di Firenze fa male in casa Milan. Dopo 4 vittorie consecutive e in crescendo (bene col Tottenham, benissimo contro l'Atalanta: 2-0 con il duo Hojlund-Lockman 'cancellato' dalla retroguardia del Diavolo), i rossoneri fermano improvvisamente la loro corsa e perdono punti pesanti nella volata Champions: l'Inter torna a +3, la Lazio fa il miracolo a Napoli e sorpassa il Diavolo, la Roma aggancia la squadra di Pioli al quarto posto. Nulla è perduto ovviamente, ma questo stop complica una corsa verso la qualificazione alla massima competizione europea per club tutt'altro che semplice e scontata (ancor più se dovessero essere levati i punti di penalizzazione alla Juventus, ma di questo se ne riparlerà più avanti).

Milan, Rebic-Origi male a Firenze

Milan, Adani: "Giusto aspettare De Ketelaere"

"Il ragazzo è serio ed è stato subito apprezzato dai compagni. Se hai un rendimento così negativo e non ti comporti bene non vieni così incoraggiato da tutti. Giusto aspettarlo ancora, il primo ad analizzare severamente sarà lui che mi dicono essere un ragazzo timido e introverso", le parole di Lele Adani a 90° Minuto. "A Firenze è arrivata una botta forte, la cosa grave del Milan è che nei duelli uno-contro-uno la Fiorentina è stata nettamente superiore e mercoledì il Tottenham sarà aggressivo e agguerrito e lì ci sarà proprio da reggere il duello"

Leggi anche

Dybala esulta: tifosi della Juventus furiosi. Poi lui in chat spiega che...

Vlahovic flop (anche) a Roma. Juventus, i conti non tornano. E il Newcastle...

Nel Milan che esce male dal Franchi, sono le prestazioni di alcuni singoli a lasciar perplessi: Ante Rebic conferma una stagione in chiaro-scuro (più scuro che chiaro), Divock Origi entra al suo posto e non incide (dal 27enne attaccante belga arrivato a parametro zero a giugno dopo le stagioni in Premier League al Liverpool ci si aspettava molto di più sin qui).

Milan, De Ketelaere non si "accende"

E poi c'è il caso De Ketelaere. Discutere il talento del belga sarebbe un grave errore, perché quanto mostrato con la maglia del Bruges non lascia dubbi. Ma la sua avventura rossonera è al momento deludente: anche contro la Fiorentina, CDK non ha inciso. Giusto qualche lampo, ma senza dare la sensazione di continuità nel corso del match. Non spacca la partita, non trova la via del gol (talvolta è sembrata una maledizione quest'anno, quando le cose girano storte...). La speranza di tutti è che il tempo giochi a favore di De Ketelaere, che si accenda la scintilla e da lì tutto venga più facile, ma sin qui ovviamente il rendimento è deludente.

Milan, Adli: un lampetto nella notte di Firenze

Chi invece di chance ne ha avute poche è Yacine Adli chiuso nel ruolo di trequartista da Brahim Diaz-De Ketelaere (senza dimenticare l'opzione Krunic utilissima alla causa rossonera in certe partite...).

Acquistato un anno fa dal Bordeaux per (circa) 10 milioni, il trequartista francese aveva lasciato ottime impressioni in precampionato, regalando giocate d'autore. Talento, tecnica e visione di gioco che promettevano bene. Poi, nella prima parte di stagione pre-Mondiale pochissime chance per lui: 114 minuti giocati (60 a Verona con tre spezzoni tra Bologna-Sassuolo-Napoli). Quindi, qualche altra buona sensazione trasmessa nel dicembre delle amichevoli post Qatar 2022 e di nuovo l'oblio in questo inizio d'anno.

Sino a Fiorentina-Milan per lui zero minuti. Poi al Franchi Pioli lo ha inserito al 38° per De Ketelaere e Adli, nella serata nera del Diavolo, si è distinto per una bella apertura che ha dato il 'là' al gol del 2-1 di Theo Hernandez.

Un lampetto nel buio pesto del Franchi. Molti tifosi sui social invocano qualche occasione in più per Yacine che a gennaio aveva ricevuto alcune proposte sul mercato (Sampdoria, Cremonese, club francesi...), ma il Milan ha preferito non prestarlo. Chissà che nel finale di stagione, dopo gli ottimi segnali in difesa di Malick Thiaw (un grande crescendo per il difensore tedesco preso dallo Schalke 04 eccezzion fatta per la serata di Firenze dove però hanno steccato un po' tutti), il club rossonero non trovi nella classe di Adli una risorsa importante nella corsa Champions..

 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
adlide ketelaeremilan




in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo

Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo


motori
Volkswagen nuova ID.3 Pro S: tecnologia avanzata e prezzo competitivo

Volkswagen nuova ID.3 Pro S: tecnologia avanzata e prezzo competitivo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.