A- A+
Milan News
Coronavirus sulle superfici: consigli esperti su come disinfettare superfici
Ecco come pulire casa e ufficio per il Coronavirus

Coronavirus sulle superfici: consigli esperti su come disinfettare superfici

Coronavirus ha una resistenza differente a seconda della superficie su cui si deposita. Ecco i consigli dell'Humanitas per una corretta disinfezione

Coronavirus sulle superfici: gli esperti dell'Humanitas svelano quanto il covid-19 resista sugli oggetti e come disinfettarli correttamente - Salute e benessere

La principale forma di trasmissione del Coronavirus sono le goccioline di saliva che regolarmente espelliamo ogni volta che parliamo, starnutiamo e tossiamo (ecco gli ultimi numeri su contagi e morti). Per questo è importante mantenere la distanza di sicurezza di un metro l'uno dall'altro e indossare la mascherina per le persone infette (ecco quando e quali mascherine utilizzare). Come altri virus, però, anche il Covid-19 rimane attivo al di fuori dell'organismo e prolifera su materiali, tessuti e superfici (ecco quali sono più a rischio).

La dottoressa Elena Azzolini, medico della direzione sanitaria di Humanitas, ha dato alcuni consigli su come disinfettare correttamente le superfici e gli oggetti insospettabili che possono favorire il contagio da Coronavirus.

Coronavirus, come si trasmette: il "contatto stretto" - Salute e benessere

Le gocciolone di saliva quando una persona starnutisce possono non entrare in contatto con un altra persona ma possono anche depositarsi sulle superficie intorno o per terra. Le gocce possono anche restare sospese in aria per poco tempo e percorrere generalmente brevi distanze (ecco gli ultimi dati al riguardo). Per questo bisogna stare a casa. Centri commerciali e supermercati sono i luoghi in cui il contagio da Coronavirus è più facile (ecco come comportarsi correttamente quando si fa la spesa).

Coronavirus, quanto resiste sulle superfici? - Salute e benessere

Il Coronavirus su oggetti come le maniglie delle porte può rimanere attivo per diverso tempo e contagiare altre persone. La dottoressa Azzolini riporta i risultati di diversi studi dell'argomento sottolineando che ad oggi sappiamo molto poco ma che ci sono comunque delle precuazioni da prendere. Le superficie più a rischio sono:

Un articolo pubblicato sulla rivista scientifica afferma che il Coronavirus sopravvive tempi diversi a seconda del materiale su cui si deposita. Le caratteristiche di quest'ultimo, come ad esempio grado di porosità, aumentano o diminuiscono la possibilità di contagio. Ecco i tempi di resistenza del Coronavirus a seconda del materiale:

  • Plastica: fino a 72 ore
  • Acciaio: fino a 72 ore
  • Carta e cartone: fino a 24 ore
  • Rame: fino a 4 ore

Il rischio diminuisce notevolmente con il passare delle ore, ma non si annulla se non dopo qualche giorno.

Coronavirus sulle superfici: come disinfettarle correttamente - Salute e benessere

La dottoressa Azzolini sottolinea che i disinfettanti hanno il potere di ridurre al minimo o anche azzerare la possibilità di contagio da Coronavirus sulle superfici. Per questo si consiglia l'utilizzo di prodotti che contengano almeno il 75% di alcol l'1% di cloro, come ad esempio la candeggina. Lavare spesso e bene le mani è sempre un consiglio valido per ridurre il rischio (ecco come farlo correttamente).

Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus sulle superficicoronavirus superificicoronavirus su superficicoronavirus come comportarsicoronavirus come difendersicoronavirus come prevenirecome disinfettare le superficiquanto rimane il coronavirus sugli oggetticoronavirus quanto resiste sulle superficisalute e benessere





    in evidenza
    Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

    Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

    Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

    
    in vetrina
    Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore

    Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore


    motori
    CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

    CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.