A- A+
Sport
Superlega, clamorosa svolta: il caso alla Corte di Giustizia Europea
A Roma è apparso questo murales che raffigura Andrea Agnelli, presidente della Juventus, mentre accoltella un pallone (Lapresse)

Clamorosa svolta nel caso-Superlega: il caso sbarca alla Corte di Giustiza dell'Unione Europea.

E' stato il tribunale di Madrid a rivolgersi all'organo europeo che ha il compito di stabilire se il diritto venga applicato in maniera equa in tutti i Paesi membri. La questione non è da poco, perché, come riportato dal quotidiano spagnolo "As", si intende verificare se Fifa e Uefa abbiano una posizione dominante e abusiva, come sostenuto dalla Super League Company SL, che ha citato in giudizio le due organizzazioni calcistiche.

Saranno quindi i giudici del Lussemburgo a stabilire se effettivamente Fifa e Uefa abbiano il potere di impedire la nascita di altre organizzazioni concorrenti, come appunto la Superlega ambiva ad essere. 

Secondo l'ordine del magistrato Manuel Ruiz de Lara, l'interpretazione degli articoli 101 e 102 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE) attiene a come l'Uefa e la Fifa abusano della loro posizione dominante. "Se la Fifa e l'Uefa, in quanto entità che rivendicano la competenza esclusiva di organizzare e autorizzare competizioni internazionali di club di calcio in Europa, vietano o si oppongono, sulla base delle suddette disposizioni dei loro statuti, allo sviluppo della Super League, dovrebbe essere interpretato - scrive As - l'articolo 101 TFUE nel senso che queste restrizioni alla concorrenza potrebbero beneficiare dell'eccezione stabilita in questa disposizione, considerando che la produzione è sostanzialmente limitata, la comparsa di prodotti alternativi a quelli offerti dalla Fifa/Uefa nel mercato e l'innovazione è limitata, impedendo altri formati e modalità, eliminando la potenziale concorrenza nel mercato e limitando la scelta dei consumatori".

Una mossa molto forte da parte di Juventus, Real Madrid e Barcellona, che nonostante il concreto rischio di sanzioni da parte della Uefa per la loro insistenza sul progetto-Superlega alzano il livello dello scontro. A questo punto la rottura istituzionale si fa ancora più probabile, con esiti potenzialmente dirompenti per l'equilibrio del calcio internazionale, almeno come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi.

PER SAPERE TUTTO SULLA VICENDA - SUPERLEGA, LEGGI ANCHE:


Superlega? Superbeffa per Dazn. E JPM punta sugli abbonamenti tv

Superlega, al via l'indagine Uefa su Juve Real e Barca

Superlega (Champions addio) con Juventus-Milan-Inter: business da 350 mln

Superlega o superbia? L'enorme gap tra le squadre italiane e le big europee

Superlega - Juventus, Barcellona e Real attaccanno la Uefa e i 9 club (tra cui Milan-Inter)

Superlega: Infantino sapeva? Il dossier che getta sospetti sul numero 1 Fifa

Superlega, Ceferin minaccia la Juve: dall'amicizia con Agnelli alla guerra

 

Commenti
    Tags:
    superlegauefafifacorte di giustizia europeajuventusreal madridbarcellona
    Loading...
    in evidenza
    Ronaldo addio, CR7 in quota Psg Tonali-Milan: arriva la Juventus

    Calciomercato news

    Ronaldo addio, CR7 in quota Psg
    Tonali-Milan: arriva la Juventus

    i più visti
    in vetrina
    Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...

    Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...


    casa, immobiliare
    motori
    Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

    Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.