A- A+
Sport
Torino-Inter, rigore Belotti: da Cesari a Marelli, la moviola condanna Guida

Torino-Inter, rigore Belotti: l'intervento di Ranocchia sul Gallo non viene sanzionato e si scatena la polemica. Gli ex arbitri criticano la direzione di Guida

Il pareggio tra Torino e Inter riapre con ancora maggiore vigore il dibattito sul VAR. I granata passano in vantaggio con Bremer e prima dell'intervallo possono passare in vantaggio per un fallo in area su Belotti. Nell'occasione Ranocchia colpisce in modo piuttosto evidente la caviglia del Gallo ma né l'arbitro Guida né l'addetto al VAR Massa e il suo assistente Preti ritengono l'intervento del difensore falloso. Al 93' l'Inter trova poi il gol dell'1-1 finale con Sanchez.

Rigore Belotti, furia granata: "Era rigore netto, decisione inspiegabile"

"Abbiamo rispetto per le decisioni, però è un dato oggettivo quello che è accaduto. Ci sono due errori clamorosi – spiega il direttore sportivo del Torino, Davide Vagnati, ai microfoni di DAZN – non dare il rigore in tempo reale da parte dell'arbitro è un errore. È rigore prima e anche dopo, non me ne capacito. Non vorrei che il VAR sia un metro per aspettare che si venga chiamati".

"È l'ennesimo episodio, ci sono state tante situazioni dove siamo stati penalizzati. Questo qua è completamente inspiegabile, loro proveranno a spiegarlo ma è inspiegabile. Rigore netto, non si è capito perché non è stato fischiato", ha dichiarato poi il tecnico Ivan Juric.

Rigore Belotti, Cesari: "Qualcosa non ha funzionato. Chiedo a Rocchi gli audio del VAR"

Anche gli ex arbitri si schierano in favore del Torino sull'occasione del rigore non fischiato su Belotti. "Sono amareggiato e deluso per la mancata collaborazione di arbitri in campo e al VAR. - ha dichiarato Graziano Cesari a Pressing Serie A su Italia 1 - Chiedo a Gianluca Rocchi, per la trasparenza, se è possibile sapere la conversazione che c’è stata nei cinquantasette secondi di stop di questa partita. Dov’è l’arbitro? Indica col braccio destro che Belotti deve rialzarsi, successivamente accompagna la traiettoria del pallone dicendo che l’ha preso. Sbagliato o giusto è questo che ha visto Guida. Cosa propone il VAR?  - continua Cesari - Un’immagine laterale dove non si vede nulla, perché ci sono quattro-cinque gambe che cercano di andare sul pallone. La seconda immagine che il VAR si propone è da centrocampo, dove Rolando Mandragora impatta l’immagine chiara".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'ex arbitro Marelli a DAZN: “Questo episodio farà molto discutere. È chiaramente da calcio di rigore. L’arbitro Guida in un primo momento fa chiaramente segno a Belotti di alzarsi, poi indica il pallone. Rivedendo le immagini dal basso ci rendiamo conto che Ranocchia è in netto ritardo e scalcia sostanzialmente il piede di Belotti e con la punta del piede sinistro tocca il pallone. Detto ciò questo è un rigore netto, mi aspettavo un’On Field Review perché ci sono tutti gli elementi, dato che Guida ha indicato il pallone, ma Ranocchia il pallone non l’ha toccato se non dopo aver commesso un fallo molto evidente".

Leggi anche:

Striscione vergognoso a Verona: coordinate Napoli per missili russi. Poi Osimhen lancia la squadra di Spalletti

Calcio, il Paris Saint-Germain sbarca a New York: via libera al primo flagship

Sky, multa antitrust da 1 mln per informazioni ingannevoli sui diritti Serie A

Chelsea: 3 e Nike chiudono i contratti, 80 giorni per evitare il tracollo

Commenti
    Tags:
    bastonibelotticesariguidaserie atorino inter




    in evidenza
    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    Guarda le foto

    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

    BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.