A- A+
Home
Zuckerberg, la nuova app Threads diventa il top competitors di X di Musk

Threads, la nuova creatura di Meta guadagna 175 milioni di utenti in un anno

In soli 12 mesi dalla sua nascita Threads il nuovo social di Meta sta diventando il più serio competitors di X (un tempo Twitter) del multimiliardario Elon Musk. Threads è una rete dedicata al  microblogging. Permette agli utenti di pubblicare e condividere testi, immagini e video, rispondere, ripubblicare e mettere i tanto desiderati “like” ai post più attrattivi.

La scommessa di un anno fa di Mark Zuckerberg per creare un’alternativa al “vecchio” Twitter sembra essere sulla strada della vittoria. Infatti in soli 365 giorni il nuovo social ha raggiunto i 175 milioni di utenti mensili attivi. E questo anche  grazie alla promozione che Threads riceve per il collegamento a Instagram e alle sue centinaia di milioni di utenti. Quindi, adesso il social di Meta, rappresenta il più agguerrito avversario di X. I “fili” di Meta contro i “tweet” di X hanno raggiunto i 100 milioni di utenti registrati in soli cinque giorni. Un record per una nuova app.

LEGGI ANCHE: Meta, Threads fa il boom di utenti: oltre 10 mln di accessi in meno di 7 ore

Threads, le differenze rispetto ad X

Ma con quali differenze rispetto ad X il nuovo social sta affascinando gli utenti? Pur essendo nella tecnologia molti simile al social di Musk, Threads è più gentile, meno politicizzato e “violento”. Meno politica e notizie e stimolo a  conversazioni e commenti incisivi ma educati sull'attualità: La logica che sta dietro a questa scelta è spiegata chiaramente da  Adam Mosseri, responsabile di Instagram e Threads su Meta  “Penso che il nostro social sia qualcosa di molto delicato. Prendiamo un tema caldo in questo momento, come la guerra a Gaza. Vuoi davvero mostrare alle persone contenuti con un'opinione molto forte, sia filo israeliana che filo palestinese, da un account che non hanno scelto di seguire? È una situazione piuttosto precaria e una cosa presuntuosa da fare. Potresti forse attirare più attenzione con questo? Probabilmente. Ne vale davvero la pena? Vale la rabbia che potrebbe derivare dagli errori che potresti commettere? È difficile dire che ne valga la pena”. Rabbia e polemiche erano, ancor prima dell’acquisto di Elon Musk, il leitmotiv caratterizzante le discussioni su X.

La scommessa che Zuckerberg sembra stia vincendo è invece  quella di dare spazio ad una rete dal tono diverso, dove ogni utente può’ scegliere gli argomenti che interessano senza indugi. X comunque continua ad avere più utenti totali. Nell’ottobre 2022 il social network ha superato i 500 milioni di utenti mensili attivi, e circa 215 milioni di utenti giornalieri. Dal canto suo Musk ha annunciato alcune variazioni : la rimozione  dei contatori “retweet” e dei “mi piace” sotto ogni messaggio, lo spostamento della posizione del contatore delle visualizzazioni e delle opzioni per rispondere o rispondere. Ma la guerra tra i due colossi è appena cominciata.



in evidenza
Tensioni Pascale-Turci dopo il divorzio. Rissa per la mega-villa lasciata da Berlusconi

non poteva finire peggio

Tensioni Pascale-Turci dopo il divorzio. Rissa per la mega-villa lasciata da Berlusconi


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Coffee Break

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.