I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Il cruscotto
IL DIRITTO ALL'OBLIO

IL DIRITTO ALL’OBLIO

Angelo2
 

Nella mia qualità di advisor nei concordati preventivi e procedure di sovraindebitamento ho vissuto una esperienza che mi ha fatto molto riflettere e che voglio portare all’attenzione di tutti gli operatori economici affinché si attivino, ove ne ricorrano le circostanze, a porre rimedio per tempo.

Il caso

L’amministratore di una srl venne coinvolto in un procedimento penale e la sua persona divenne “bersaglio” di molti mezzi di informazione, social network e reti sociali.

Con la chiusura del procedimento l’amministratore venne completamente prosciolto in quanto estraneo al fatto, ma intanto il suo nome si trovava intrappolato nei commenti a suo tempo pubblicati.

Ciò ha compromesso irrimediabilmente la sua attività, tanto è che ha tentato una procedura di concordato preventivo con continuità aziendale, curata da me per la parte di mia competenza.

Poiché mi sembrava una cosa ingiusta, ho approfondito la questione interpellando un legale ed ho appreso che esiste una procedura che permette di “chiedere ed ottenere” le rimozioni di tutte le informazioni che sono presenti su internet e che riguardano il passato di un cittadino.

Esperto in questa materia è l’Avv. Leonardo ANDRIULO (www.anplegal.eu) al quale ho posto alcuni quesiti:

D – Questa procedura ha un nome?

R – Si – “il diritto all’oblio e della reputazione digitale - virtuale o on-line”.

il diritto all'oblio   vignetta16 dic20
 

 

D – cos’è “il diritto all’oblio”?

R – “il diritto a essere dimenticati”.

D – Chi può beneficiare di questa procedura?

R – “chiunque abbia necessità di voler eliminare le informazioni dalla rete.”

D – I casi di cui si è interessato sono particolari o comuni?

R – “Le persone alle quali ho prestato la mia attività professionale si trovavano in situazioni abbastanza comuni e riguardavano anche un lontano passato. Quelli più ricorrenti sono stati “notizie diffamanti” scritte ad arte dal concorrente di turno per screditare la controparte, oppure, in un altro caso, durante le ultime elezioni politiche, quello di togliere argomenti agli avversari su fatti personali (amorosi) di un candidato politico.”

D - Quando può esercitarsi il diritto all’oblio?

R – in qualsiasi momento della propria vita, CHIUNQUE può chiedere la rimozione delle informazioni che sono presenti in internet.”

D - Perché attivare la procedura?

R – “Si immagini che un potenziale cliente legga recensioni (negative) di un prodotto, di un esercizio pubblico, di un plesso turistico, ecc. e non provvede per queste ragioni all’acquisto.

In sintesi, ogni volta che dalle informazioni derivi danno.”

D - Relativamente a quali piattaforme è possibile esperire l’azione?

R – “La procedura si può attivare su tutte le piattaforme (facebook, instagram, youtube, o su testate on-line ecc..”

D – Quale è la posizione del Garante della privacy?

R – “L’art. 17, paragrafo 2 del Regolamento tratta de “Il diritto cosiddetto all’oblio” che si configura come il diritto alla cancellazione dei propri dati personali. in forma rafforzata.”

D - È sempre possibile cancellare i propri dati da internet?

R – “In linea generale SI.”

D – Quando non è possibile?

R – “In presenza de:

  • diritto alla cronaca;
  • diritto di rievocazione storica.”

D – Quale è la posizione della suprema Corte di Cassazione?

R – “La Corte di Cassazione, con una sentenza del 2019 si è espressa favorevolmente al “diritto all’oblio” in un procedimento che vedeva un cittadino italiano che era stato sottoposto a “gogna mediatica” da alcune testate giornalistiche. Le notizie che erano state riportate sui giornali in questione facevano riferimento a fatti avvenuti nel lontano passato e riguardavano reati penali commessi dal citato cittadino per i quali era stato condannato a 12 anni di reclusione.

In parole povere, la Cassazione aveva riconosciuto la fondatezza della richiesta al “diritto all’oblio” in considerazione del fatto che vi era “assenza dell’interesse collettivo” rispetto ai fatti in questione”.

Rimarcava la suprema Corte che il riferimento alla persona poteva essere fatto nel caso in cui il personaggio fosse “noto o avesse rivestito un ruolo pubblico”.

Pertanto, in assenza di questi requisiti, è prevalente l’insopprimibile “diritto alla riservatezza” e, di conseguenza, è applicabile la procedura per la cancellazione dal web di tutte le informazioni del passato lesive della dignità e dell’onore.

Per completezza di discorso, le testate giornalistiche furono condannate al risarcimento del danno.”

D – Chi è abilitato all’attivazione della procedura in trattazione?

R – “I professionisti deputati alla difesa dei cittadini principalmente sono gli Avvocati che, per il caso specifico, necessitano di una approfondita conoscenza e veterana esperienza in materia informatica.”

C O N C L U S I O N I

Il codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza ha, come novità, l’obbligo di ciò che un tempo si definivano “buone pratiche aziendali” tra cui la previsione di tutte quelle circostanze che possono essere la causa di una potenziale crisi o addirittura minare la continuità aziendale.

Alla luce delle risposte fornite dall’Avv. Leonardo ANDRIULO, che ringrazio per i preziosi ed esaustivi chiarimenti, è doveroso, per gli addetti ai lavori, considerare se notizie negative (legate al passato di persone che rivestono ruoli apicali nel mondo imprenditoriale) possano rappresentare un danno per l’economia dell’azienda da loro gestita.

Poiché, per esperienza professionale, sono convinto che fatti del genere nascondano un rischio potenzialmente dannoso per l’azienda, ritengo sia opportuno analizzare, tra l’altro, se siffatte situazioni possano causare nocumento all’impresa. In tal caso consiglierei di provvedere alla rimozione dei dati “malevoli” ancor prima della manifestazione del rischio temuto.

Potete inviare i Vostri quesiti a

angelo@andriuloweb.it

 

Commenti
    Tags:
    leonardo andriuloreputazione digitalevirtualerecensioni negative
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    A una splendida Monica Bellucci il David alla Carriera 2021

    Spettacoli

    A una splendida Monica Bellucci il David alla Carriera 2021

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, primavera maledetta: da martedì temporali per tutta la settimana

    Meteo, primavera maledetta: da martedì temporali per tutta la settimana


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes svela il Concept EQT

    Mercedes svela il Concept EQT


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.