I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Nuvap, startup italiana, partner dello Smart Building Report 2020 del Polimi

“…….non si può gestire quello che non si conosce……” Negli ultimi 12 mesi il tema della salubrità dell’aria indoor è divenuto centrale anche nel pubblico dibattito e nella sensibilità comune a causa dell’evoluzione della pandemia Covid-19. È aumentata la consapevolezza dell’importanza della qualità dell’ambiente indoor. Per rispondere a queste esigenze, Nuvap ha investito molto nella sua roadmap ed ha recentemente accresciuto la propria offerta tecnologica con la nuova serie ProSystemN2.

La nuova serie ProSystemN2

Comprende:

  • la soluzione N2Health (presentata a novembre 2020), focalizzata sull’inquinamento chimico e sulla gestione della qualità dell’aria, per minimizzare il rischio per la salute delle persone;
  • la soluzione N2Smart (che arriverà sul mercato a fine marzo 2021), in cui si privilegiano i parametri fondamentali della qualità dell’aria indoor e si semplificano le installazioni ad alta densità di punti di misura.

Nuvap N2health

Nuvap N2health, una soluzione innovativa per il monitoraggio approfondito degli inquinanti chimici, a tutela della salute. 

N2Health consente di monitorare e gestire 11 parametri ambientali: Formaldeide, Ozono, Diossido di Azoto, Monossido di Carbonio, Composti Organici Volatili, Anidride Carbonica (misurata), Particolato (PM1, PM2,5 e PM10), Temperatura e Umidità relativa. L’aggiunta di nuovi parametri, come l’Ozono e il Diossido di Azoto, consentono di approfondire l’analisi dell’inquinamento chimico, a tutela della salute delle persone.

Grazie al sensore di ozono, Nuvap risponde alla richiesta sempre più pressante di monitorare questa sostanza, frequentemente utilizzata per la sanificazione degli ambienti, a causa della diffusione del Covid-19. Le caratteristiche dell’N2Health consentono di rispondere appieno ai requisiti della certificazione WELL, inclusa la possibilità di ricalibrare i dispositivi regolarmente. Questo servizio contraddistingue l’offerta di Nuvap, rispetto alla maggior parte degli altri attori di questo mercato.

Smart Building Report 10 Febbraio 2021 - 09:30 - 13:00

La seconda edizione dello Smart Building Report presenterà le stime del volume d’affari associato alle diverse soluzioni per la realizzazione di Smart Building in Italia ed offrirà una panoramica dei principali servizi che gli “smart building” di oggi devono offrire ed una loro evoluzione prospettica nel tempo.

Il report, che si basa su più di 100 interviste effettuate ai principali operatori di mercato, fornisce inoltre un aggiornamento relativo all’indicatore SRI proposto dalla Unione Europea per valutare il livello di “smartness” di un edificio, illustrandone i possibili utilizzi e la percezione degli operatori del mercato italiano. La ricerca presenterà infine una mappatura delle principali realtà operanti nel settore smart building lato startup innovative.

Nuvap è tra le aziende che interverranno al convegno in qualità di Partner della ricerca, per discutere e approfondire le analisi svolte e renderle strumento di lavoro per tutti coloro che operano o intendono operare nell’ambito specifico oggetto dello studio.

Agenda

Ore 9.30:   Apertura dei lavori – Umberto Bertelè, Politecnico di Milano School of Management –
Ore 9.45:   Presentazione Report: “Il mercato degli Smart Building in Italia, le tecnologie abilitanti e i servizi innovativi” – Federico Frattini, Energy & Strategy, Politecnico di Milano School of Management –
Ore 10.10:  Prima Tavola Rotonda – Discutono e dibattono i Partner della Ricerca: CNA, EDISON, ENEL X, ENI, SNAM – Modera: Cristian Pulitano, Energy & Strategy, Politecnico di Milano School of Management –
Ore 10.50:  Presentazione Report: “Le prospettive di sviluppo del mercato degli Smart Building, tra lo Smart Readiness Indicator e gli inventivi previsti dal Superbonus”- Federico Frattini, Energy & Strategy, Politecnico di Milano School of Management –
Ore 11.10:  Seconda Tavola Rotonda – Discutono e dibattono i Partner della Ricerca: ALPERIA, CO2SAVE, ELMET, ENERGY WAVE – Modera: Antonio Lobosco, Energy & Strategy, Politecnico di Milano School of Management –
Ore 11.50:   Presentazione Report: “L’innovazione nel settore degli Smart Building: un quadro delle start-up attive in questo ambito” – Federico Frattini, Energy & Strategy, Politecnico di Milano School of Management
Ore 12.10:  Terza Tavola Rotonda – Discutono e dibattono i Partner della Ricerca:  ALGOWATT, ENGINEERING, NUVAP, TEON – Modera: Cristian Pulitano, Energy & Strategy, Politecnico di Milano School of Management –
Ore 12.50:  Chiusura dei lavori

Nuvap ed Eni

Il Progetto di Digital Open Innovation “Healthy people and work environment”

Nuvap ed Eni, multinazionale del settore energetico, hanno collaborato nell’ambito del progetto di Digital Open Innovation ‘Healthy people and work environment’, per sperimentare come le emergenti tecnologie di monitoraggio continuo della qualità degli ambienti lavorativi e di vita, possono migliorare la salubrità dei luoghi di lavoro e, quindi, la salute di chi vive i luoghi aziendali.

Nuvap ha contribuito al progetto portando le proprie competenze tecniche e tecnologiche.
Grazie a questa sinergia e all’interazione con Eni, Nuvap ha migliorato gli strumenti di analisi real-time e dinamica di enormi quantità di dati raccolti, per elaborare mappe di performance ambientale in maniera semplice e intuitiva e accelerando così la propria roadmap di analytics per i clienti enterprise.

Call For Growth Eni

La collaborazione tra Nuvap ed Eni, che continua tutt’oggi, è iniziata a marzo 2019, quando Nuvap è stata selezionata nell’ambito della Call For Growth Eni, una challenge di open innovation volta allo sviluppo di soluzioni digitali all’avanguardia anche (ma non soltanto) negli ambiti della salute e sicurezza dei lavoratori.

Healthy people and work environment

Perimetro del progetto Digital Open Innovation “Healthy people and work environment” e principali evidenze

Nell’ambito della sperimentazione con Eni, è stato possibile analizzare come l’impatto della presenza umana e il funzionamento dei sistemi di trattamento dell’aria abbia avuto una notevole rilevanza sul livello di inquinamento indoor (soprattutto chimico), è stata confermata l’assenza di criticità negli ambienti di lavoro Eni e che sono risultati essere dotati di efficienti sistemi di ricambio dell’aria.
Si è potuto confrontare il livello medio di salubrità registrato tra tipologie di ambienti diversi (per esempio: uffici, laboratori e aree di riposo). Questo lavoro ha confermato quanto sia importante nell’analisi tenere conto della destinazione d’uso degli ambienti e ha avvalorato l’opportunità di usare l’indice sintetico di salubrità ambientale di Nuvap (Nuvap Index) per rappresentare le caratteristiche di ogni tipologia di ambiente.

Rispetto alle tipologie di inquinanti, i Composti Organici Volatili si sono confermati un buon tracciante dell’inquinamento indoor, tipicamente legato sia alle attività che si svolgono negli edifici sia alle altre fonti endogene di inquinamento.

Qui il sito Nuvap

Trendiest Agenzia di stampa. Numero verde 800 172527

Commenti
    Tags:
    nuvapstartup italianasmart building reportpolimienitrendiest news
    in evidenza
    Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

    Paparazzati in un hotel di lusso

    Casaleggio-Sabatini, che coppia
    Mano nella mano in dolce attesa

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

    Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo


    casa, immobiliare
    motori
    Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

    Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.