I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Sinaptica.Crash test virtuali, reale implementazione all’interno di un’azienda

SINAPTICA: TECNOLOGIA E AUTOMOTIVE - I crash test virtuali riducono i costi per le aziende fino al 65%
Crash test virtuali, un modello sulla carta presente in molte realtà produttive, ma quando si può parlare di una reale implementazione all’interno di un’azienda?

L'utilizzo di strumenti di simulazione per la virtualizzazione dei crash-test richiede l'accesso a un notevole know-how tecnico e a specifici strumenti software, che non sono sempre disponibili all'interno di aziende di piccole o medie dimensioni; in alcuni casi ancora la simulazione virtuale viene relegata al solo step finale di tutto il processo” spiega Daniele Barbani, Co-Founder di Sinaptica, startup fiorentina specializzata in calcoli strutturali e crash test virtuali.

La simulazione virtuale dei crash test può supportare l'ufficio progettazione durante la fase di sviluppo del veicolo, ma tutto il processo sarebbe molto meno oneroso se la normativa di omologazione potesse essere fatta direttamente in ambiente virtuale, con un comprovato risparmio in termini di costi, di tempi, ma anche di qualità della progettazione.

Il budget medio

Ma qual è il budget medio di un singolo crash test classico per un’azienda di medie dimensioni, attiva - ad esempio - nella produzione di motoveicoli? Si parte da budget di poche decine di migliaia di euro, escluso il costo del veicolo, fino a valori decisamente più alti all’aumentare della complessità del test, senza contare che spesso la realizzazione di un veicolo o di un prodotto complesso richiede l’utilizzo di più crash test e un importante investimento da parte dell’impresa stessa. Costi che potrebbero essere ridotti fino al 65% con l’impiego di crash test virtuali.

Daniele Barbani

Daniele BarbaniDaniele Barbani

Il nostro tipo di approccio” dichiara Daniele Barbani “si integra perfettamente con la progettazione classica: ad esempio nel caso di un nuovo veicolo permette all’azienda di svilupparlo già con un’ottica rivolta alla sicurezza e di evitare di stravolgere il layout, perché la simulazione virtuale consente di ripetere più volte i test in tempi relativamente brevi, permettendo di eseguire i test reali solo nella fase finale di progettazione”.

Un altro vero vantaggio del test virtuale che non emerge facilmente, è la capacità di poter studiare il crash test da una infinità di punti di vista e non solo da un numero limitato di fotocamere: immaginate di poter rendere trasparente la carrozzeria di un’auto durante il crash e di poter vedere come si deforma” conclude Daniele Barbani.

Normative e standard specifici

Un approccio sempre più indispensabile per le aziende e per un mercato in costante evoluzione, tra i servizi più richiesti dalle imprese troviamo la valutazione del comportamento di un prodotto secondo normative o standard specifici del settore e il miglioramento del prodotto, come ad esempio l’alleggerimento.

La simulazione virtuale di crash test, o di un urto/incidente più in generale, potrebbe essere molto utile, ad esempio, anche nel caso di camper, caravan e roulottes, settore in cui vige un vuoto normativo: l’omologazione di questi veicoli risponde sì agli stessi standard previsti per gli autoveicoli tradizionali (appartenenti alla stessa classe di omologazione), ma, una volta eseguito l’allestimento, il comportamento potrebbe non risultare adeguato, in caso di incidente, per la sicurezza delle persone presenti nell’abitacolo. La simulazione potrebbe aiutare anche nella progettazione di monopattini elettrici, veicoli che pur sostenendo una velocità ridotta potrebbero risultare fatali nel caso di incidente con veicoli con massa e velocità ben più alta.

Sinaptica. Ingegneria del prodotto

logo sinaptica003

Sinaptica supporta le aziende nei processi di verifica delle prestazioni strutturali: dalla semplice verifica che un prodotto resista all’azione di un determinato carico o peso, come le componenti strutturali o gli accessori dei veicoli più diffusi (automobili, motociclette, aeromobili, strutture navali o aerospaziali, minicar, monopattini elettrici, ecc.) sino ad arrivare a situazioni più complesse come i crash-test o la simulazione di incidenti che possano coinvolgere parti specifiche di altri veicoli (portiere, interni di camper o roulottes, rimorchi, ecc.). Un’altra importante area di sviluppo è quella della sicurezza, dai materiali usati nei prodotti ai caschi per moto. La società ha un ruolo determinante anche nelle simulazioni software in aziende più tradizionali che intendono rinnovare il loro approccio alla valutazione dei materiali impiegati nelle loro produzioni.

CONTATTI

T: +39 055 0988353   M: info@sinapticasrl.com Piazzale Donatello 2, 50132 Firenze

PER CONFERENCE DA REMOTO
MICROSOFT TEAM DANIELE.BARBANI@SINAPTICASRL.COM
ZOOM DANIELE.BARBANI@SINAPTICASRL.COM

Commenti
    Tags:
    sinapticacrash testcrash test virtualidaniele barbanistartupcampercaravanroulottesmonopattinitrendiest
    in evidenza
    Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

    Wanda Nara.... che foto

    Heidi Klum reggiseno via in barca
    Diletta Leotta da sogno in vacanza

    i più visti
    in vetrina
    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia


    casa, immobiliare
    motori
    Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

    Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.