I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lampi del pensiero
Coronavirus, il paradigma securitario che cancella le libertà fondamentali
(fonte Lapresse)

V’è un testo magnifico, che forse può aiutare a capire ciò che sta accadendo in Italia e, sempre più diffusamente, nel resto dell’Europa. È un testo teatrale di Stefano Massini e si chiama “7 minuti” (Einaudi, 2015). In una fabbrica multinazionale francese, le lavoratrici temono il licenziamento per via della nuova amministrazione. La quale, invece, propone loro il rinnovo del contratto, con però una piccola clausola: dovranno rinunziare a 7 minuti al giorno della loro pausa pranzo.

Tutte tirano un sospiro di sollievo e, di pancia, vogliono sottoscrivere il contratto. Ma Blanche, la più savia e anziana, le esorta a riflettere: perché rinunziare a 7 minuti della pausa pranzo, se l’azienda è florida? Calcolate su tutto l’anno, sono, poi, un sacco di ore regalate alla multinazionale, senza che, di fatto, ve ne sia alcun bisogno. E se poi – spiega Blanche – fosse semplicemente una prova per vedere a quanti diritti e a quanta libertà le lavoratrici sono disposte a rinunziare, senza che ve ne sia bisogno? Che cosa accadrebbe se, di 7 minuti in 7 minuti, la multinazionale si prendesse un po’ alla volta tutti i diritti, le libertà e il tempo della vita delle lavoratrici?

Si arriva alla votazione finale: metà delle lavoratrici, con Blanche, vuole rigettare il contratto, in nome della dignità del lavoro e della propria capacità di dire di no alle richieste del potere. L’altra metà, invece, è pronta a sottoscrivere il contratto. E quando Sophie sta per esprimere, per ultima, il suo voto, che sarà quello dirimente, cala il sipario. A sottolineare come sia una storia dal finale ancora non scritto: sì, perché è la nostra storia. È la storia di come, di 7 minuti in 7 minuti, ci portano via tutto.

Non solo i diritti del lavoro, come avviene senza posa dal 1989 a oggi. Ma, ultimamente, anche le libertà fondamentali, tra cui quella di spostamento e di assemblea pubblica. Non tutte insieme, ché subito sarebbe chiaro il movimento generale messo all’opera dai dispositivi del potere. No. Una dietro l’altra, con lenta e solerte continuità: come con i 7 minuti di cui scrive Massini. E ciò di modo che l’inimmaginabile diventi progressivamente pausibile, fino a tramutarsi in inevitabile.

Chissà che la vecchia Europa non stia imboccando la via che porta, di 7 minuti in 7 minuti, alla rimozione graduale ma ininterrotta di libertà e conquiste. Del resto, sono la crisi, l’emergenza e l’esigenza di sicurezza a richiedercelo: sicché pazzo sarebbe chi solo facesse notare, con Foucault, che il paradigma liberista proprio su questo si fonda. Ossia su crisi emergenziali, in nome delle quali si impongono misure che non possono essere discusse, criticare, democraticamente vagliate e, soprattutto, evitate.

Il paradigma securitario procede in questo modo: pone in essere un’alternativa fittizia tra A e B, dove A è identificato con la salvezza e B con l’abisso. In tal modo, la scelta di A è, in realtà, una coazione, un obbligo inaggirabile: per duro e sgradevole che potrà pure apparire, ne va della nostra salvezza e della nostra sicurezza. Vivre dangereusemente, il motto del neoliberismo, si incontra qui con un altro suo teorema fondamentale: there is no alternative.

Diego Fusaro (Torino 1983) insegna storia della filosofia presso lo IASSP di Milano (Istituto Alti Studi Strategici e Politici) ed è fondatore dell'associazione Interesse Nazionale (www.interessenazionale.net). Tra i suoi libri più fortunati, "Bentornato Marx!" (Bompiani 2009), "Il futuro è nostro" (Bompiani 2009), "Pensare altrimenti" (Einaudi 2017).

IMG 20180131 WA0000
 

 
Loading...
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus italia
    Loading...
    in evidenza
    Elisabetta Canalis sexy da morire Costume leopardato. E il lato B...

    Belen, Diletta e... Le foto delle Vip

    Elisabetta Canalis sexy da morire
    Costume leopardato. E il lato B...

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo estate, addio al caldo torrido: i temporali spezzeranno l'afa

    Previsioni meteo estate, addio al caldo torrido: i temporali spezzeranno l'afa


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Yamaha lancia Tricity 300, lo scooter adatto alla mobilità urbana

    Yamaha lancia Tricity 300, lo scooter adatto alla mobilità urbana


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.