I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Soluzione Tasse
TFM: cos’è e perché è importante conoscerlo

Il sistema fiscale italiano, purtroppo, è abbastanza complesso e se non si adottano le giuste misure, si rimane soffocati dalle tasse. Con il corretto utilizzo delle numerose opportunità e degli strumenti messi a disposizione dal Fisco, ridurre il carico fiscale, è assolutamente possibile. 

Lo strumento di cui voglio parlare oggi è il TFM (Trattamento di Fine Mandato). Uno strumento poco usato dagli imprenditori ma, se pianificato correttamente, può essere determinante perché è in grado di produrre notevoli vantaggi fiscali: sia per l’azienda che per l’amministratore che lo riceve.

 

Una buonuscita facoltativa ma dai vantaggi clamorosi

 

Il TFM rappresenta una vera e propria buonuscita che spetta all’amministratore della società che il più delle volte è lo stesso titolare. È una sorta di TFR (la cosiddetta liquidazione che spetta ai dipendenti) che viene accantonato di anno in anno a favore - e non solo - degli amministratori di un’azienda.

A differenza del TFR che è obbligatorio, il TFM è facoltativo. Viene erogato nei confronti degli amministratori di società oppure nei confronti di tutti quei soggetti che lavorano per la società - ad esempio i collaboratori - che non sono legati da alcun vincolo di subordinazione con la stessa.

Il TFM è un'indennità non regolamentata. Non esiste una vera normativa che lo disciplini, non vi è limitazione all’ammontare: è la società a sciegliere quanto e come accontanare questo indennità. Ciononostante è importante rispettare il principio di ragionevolezza. Quindi l’ammontare dovrà essere congruo:

  • alla reale situazione economica dell'azienda; 
  • al volume d'affari;
  • alla capacità reddituale dell’impresa;
  • all'attività prestata nella stessa dall'amministratore.

Questa impostazione permette di poter prevedere un accantonamento annuale di TFM anche di grosse cifre e di conseguenza abbattere il carico fiscale in maniera importante.

 

2 incredibili vantaggi se utilizzato correttamente

 

L’utilizzo del TFM ha un duplice vantaggio:

  • rappresenta un costo deducibile per l’azienda, tende ad abbassare la base imponibile sulla quale applicare l’Ires al 24%;
  • l’amministratore quando andrà ad incassare questi soldi, potrà beneficiare di una tassazione agevolata.

Utilizzare il TFM, però, non è un’operazione semplice perché si tratta di uno strumento abbastanza particolare. Se per l’ammontare della quota da accantonare non vi è alcuna limitazione, per poter dedurre è obbligatorio che:

  • sia presente nello Statuto della società
  • e sia deliberato dall’assemblea.

L'assenza anche di un solo di questi due elementi fa crollare tutto e il vantaggio ricevuto prima, principalmente dall'azienda, va a perdersi tutto. In altre parole, ogni minimo errore e tutto ciò che si guadagnato dev’essere restituito al Fisco.

È molto importante saperlo utilizzare perché rappresenta una ghiotta occasione per riconoscere - sempre che se ne rispettino alcune condizioni - a colui che svolge la funzione di amministratore una somma di denaro - a fine mandato - soggetta ad una specifica tassazione di vantaggio. Ma è un’opportunità anche per l’impresa che abbatte il proprio carico fiscale in maniera fiscalmente inattaccabile.


Soluzione Tasse - fondata da Gianluca Massini Rosati - è la società di riferimento per la pianificazione fiscale in Italia. Si avvale di un pool di 35 commercialisti presenti in tutta Italia, specializzati nel risparmio fiscale che guidano costantemente imprenditori e professionisti verso le strategie più adeguate  alle proprie esigenze per abbattere legalmente il carico fiscale.

Commenti
    Tags:
    tfmcarico fiscale
    in evidenza
    Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

    Dolorosa esperienza negli USA

    Il trauma di Romina Carrisi
    "Ho lavorato negli strip club"

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

    Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.