A- A+
Coronavirus
Vaccino, mega business per il ceo di Moderna: cede azioni per 200 milioni

Moderna, 200 milioni per il ceo che ha scommesso sul vaccino

L’amministratore delegato di Moderna, Stephane Bancel, ha ceduto nel 2021 un milione di titoli della sua azienda, ricavandone 200 milioni di euro. E in mano ne ha altri 15. Bastano questi dati, forniti da Il Fatto Quotidiano, per capire quanto il vaccino sia stato e sia ancora un business per chi l'ha prodotto.  "Il collega Bourla (Pfizer) ha guadagnato “solo” 5,5 mln", scrive il Fatto.

Moderna, l'ad ha a disposizione ancora altre 15 milioni di azioni

A oggi, il Ceo di Moderna possiede il 3,7% della società. "Sono 15 milioni di azioni che ai prezzi attuali (243 dollari per azione) fanno 3,6 miliardi di dollari di patrimonio personale", scrive Fabio Pavesi. "Erano ben 7,2 miliardi l’estate scorsa quando Moderna ha toccato i valori massini di ben 484 dollari per azione. Ma Bancel ha ancora armi nel suo arco. Dispone tuttora di stock option per 788 milioni, cresciute dai “soli” 95 milioni pre-pandemia. Potrà trasformarle in azioni in futuro, dal valore assai più elevato rispetto ai prezzi di assegnazione".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    businesscovidmodernavaccino
    in evidenza
    Covid, Italia come la Concordia I "capitani" abbandonano la nave

    Ironia social

    Covid, Italia come la Concordia
    I "capitani" abbandonano la nave

    i più visti
    in vetrina
    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid


    casa, immobiliare
    motori
    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.