A- A+
Costume
Malika Chalhy, raccolta fondi: "Ho mentito, coi soldi ho comprato la Mercedes"

“Ho mentito, sì: con i soldi della raccolta fondi mi sono comprata anche una Mercedes, a 22 anni volevo togliermi uno sfizio”. “Non donerò ad enti ma fondo un’associazione con la Boldrini, solo che la cosa va per le lunghe, lei non è stata bene”. “No, dono ad alcuni enti, ho detto così perché delle persone volevano costringermi a donare al gruppo ospedaliero San Donato”. “Mi hanno chiusa in uno sgabuzzino per farmi dire delle cose..”.

Così,con questi il virgolettati Selvaggia Lucarelli anticipa sui suoi social l'intervista fatta a Malika, la ragazza cacciata di casa dai genitori perché lesbica. "A Malika auguro comunque di imboccare la strada della serenità e della trasparenza. Per quello che mi riguarda, l’ulteriore conferma del fatto che queste raccolte fondi così frettolose e superficiali fanno male a tutti. Talvolta anche ai destinatari." commenta la giornalista.

"Partiamo dalle ultime vicende" scrive Selvaggia Lucarelli su Tpi. "C’è una foto che la sorella di Tommaso Zorzi, Gaia, ha pubblicato qualche giorno fa nelle sue storie e che ha generato più di una perplessità: si vede Malika [...] alla guida di una Mercedes. Su quella che sembra una classe A nuova di zecca, per la precisione.

Nulla di strano, se non fosse che per Malika sono state aperte ben due raccolte fondi su Gofundme “per aiutarla a ricostruirsi una vita”: una, aperta dalla cugina Yasmine Atil, che ha raccolto 140mila euro, con decine di migliaia di donatori. L’altra, parallela, aperta da Carlo Tumino, che sul blog “Papà per scelta” racconta col compagno la sua esperienza di genitore. Questa seconda raccolta fondi ha ottenuto ad oggi 11.500 euro e la destinataria è sempre la cugina di Malika".

La giornalista continua spiegando come ha contattato la ragazza e le varie vicissitudini con la sua agente. Fino ad arrivare alla questione della macchina. "Hai chiesto soldi ed erano “per spese legali e psicologo”, da premessa. Capisci che qualcosa non va" chiede la Lucarelli. "Perché?" risponde Malika. "Perché se fai una foto su una Mercedes nuova di zecca le persone si fanno due domande.".

"Perché quando giorni fa ti è stato chiesto privatamente da altre persone di chi fosse la Mercedes che guidavi, hai detto che era dei genitori della tua fidanzata?" chiede ancora la Lucarelli. "Sì ho detto una bugia. Mi scuso. Mi è stato chiesto che ero sotto pressione. Io ho vissuto di tutto in questi mesi, sono stata buttata fuori di casa, ho i beni sequestrati, hai idea? Per me è un modo sbagliato di fare giornalismo questo." 

Insomma, la verità ancora non ha avuto conferme, ma i dubbi sulla vicenda restano. E tanti.

Commenti
    Tags:
    malika chalhyselvaggia lucarelli
    in evidenza
    Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

    Paparazzati in un hotel di lusso

    Casaleggio-Sabatini, che coppia
    Mano nella mano in dolce attesa

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

    Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo


    casa, immobiliare
    motori
    Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

    Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.