A- A+
Costume
Medicina estetica, bisturi addio. Dvora Ancona: "Come essere veramente belle"

"Basta gonfiarsi il viso con i filler. Ecco come essere... veramente belle". L'intervista di Affaritaliani a Dvora Ancona, pioniera della medicina estetica in Italia

Di Maria Carla Rota
@MariaCarlaRota

Tel Aviv, Rio de Janeiro, New York, Parigi, Milano… Nel suo nuovo libro, "Veramente belle" (Ed. Cairo), Dvora Ancona, pioniera della medicina estetica in Italia, ripercorre, con la memoria, gli episodi salienti della sua vita in giro per il mondo attraverso l’incontro con i suoi pazienti, gli illustri colleghi e le tecniche all’avanguardia apprese ed esercitate negli anni. Una raccolta di storie vere in cui il lettino dello studio della dottoressa Ancona – che per i suoi pazienti non è solo un medico ma anche un’amica – si trasforma un po’ nel divano di uno psicoterapeuta. Rossella, romagnola segnata dagli anni e dalle gravidanze, è stanca delle scappatelle del marito e decide di riappropriarsi della sua bellezza. Mirco, “signorino” per tanti anni, dopo una vita di lavoro, decide di volere un aspetto più giovane e piacente per trovare l’anima gemella. Con un trattamento di Madonna Lift ha riavuto i suoi occhi vivaci, rimosso le rughe, e ha iniziato a far colpo sulle donne. E come loro Sara, Annalisa, Livia, Alina… Storie diverse, ma tutte intense e coinvolgenti, nelle quali ognuno potrà riconoscersi e scoprire come un cambiamento fisico può dare origine a una nuova persona e a una nuova vita. Perché ciascuno di noi ha bisogno di sentirsi bene nella propria pelle, letteralmente in questo caso.

L'INTERVISTA

Dott.ssa Ancona, il titolo riassume bene il fil rouge del libro: "Veramente belle".

"Mi piaceva l'idea che contenesse di fatto tre parole: vera-mente belle. Una donna deve essere innanzitutto vera, sincera, padrona di se stessa. Mente e bellezza sono gli altri due aspetti che ne compongono la personalità. Per avere successo bisogna avere un bel cervello, ma anche l'aspetto fisico ovviamente conta: al primo impatto viso e corpo parlano per noi".

Il libro racconta 12 storie, di dieci donne e due uomini, unendo psicologia e medicina estetica.

"Sono dodici persone che ho incontrato lungo il mio percorso professionale, da quando ero a Gerusalemme negli Anni Novanta all'Italia di oggi, passando per San Diego, dove sono stata a specializzarmi. Di ogni persona, prima di raccontare gli interventi estetici scelti, analizzo il carattere in modo... spietato".

Un esempio?

"Sara, la "guerriera", è una giornalista di guerra col viso segnato dal sole: ha tante macchie ed efelidi. Vive in Israele, è un'attivista e una femminista, che poi andà ad aiutare le donne in Iran. Una donna in gamba, ma anche una persona inacidita per colpa soprattutto di un fidanzato con cui la relazione non decolla. E questa insoddisfazione cambia il suo aspetto. Gli angoli della bocca scendono verso il basso e così pure gli occhi. Non solo. Sara è anche una gran pettegola".

Perché queste analisi psicologiche?

"Per mostrare come uomini e donne, risolvendo un problema estetico, hanno curato anche i conflitti dell’anima. Perché, si sa, psiche e corpo sono strettamente correlati, e spesso veder migliorato il proprio aspetto esteriore significa far pace con se stessi, con le proprie paure e insicurezze".
 

libro veramente belle
Pagine 176
€ 15,00

L'ultima è anche una dolorosa storia di violenza.

"E' l'esperienza di una donna intelligente e piena di vita, separata, con una figlia. Un giorno il suo compagno le schiaccia il viso sul gas e le brucia la pelle, sfigurandola. Attraverso la mia associazione D.V.O.R.A. (Donne Volontarie Operative Richiesta d'Aiuto) sostengo le donne vittime di violenza anche con la medicina estetica. Perché un aspetto fisico migliore può ridare il sorriso sul viso di queste vittime, il ricordo del dolore si può almeno cancellare dalla pelle".

Che ruolo ha il medico estetico oggi?

"Credo che il nostro sia un ruolo anche da psicologi. Dobbiamo essere accoglienti, rassicuranti. Dobbiamo prenderci cura dei nostri pazienti e guidarli nelle loro scelte, facendo loro capire quando stanno esagerando o, al contrario, suggerendo loro interventi che possano farli stare meglio con se stessi. Dobbiamo prenderci cura di loro e della loro salute, indicando quando c'è bisogno di cambiare il proprio stile alimentare o fare degli esami del sangue. Io mi sento un po' come il medico generico di una volta, sono rimasta al vecchio stile, definiamolo così. Mi piace chiacchierare con i miei pazienti e aiutarli a sentirsi meglio anche con il prossimo. Perché in fondo ognuno di noi vuole essere un po' amato anche dagli altri".

Oggi continua a essree molto diffusa un'idea di chirurgia estetica che cambia letteralmente il volto. Lei che cosa ne pensa?

"Questo libro vuole essere proprio un atto di denuncia contro questa tendenza. Sono assolutamente contraria ai filler: a 50 anni non devi avere la pelle più piea, ma più pulita, più tesa, più bella. Con l'avanzare dell'età la pelle si assottiglia e usare i filler è controproducente: ci si ritrova a 60-70 anni con un aspetto davvero mostruoso. Faccio anche un appello a tanti chirughi estetici perché investano in nuove apparecchiature. Io utilizzo laser, ultrasuoni, radiofrequenze con microaghi... Ci sono molte soluzioni innovative. Certo, il viso magari migliora 'solo' del 30%, essendo la pelle solo più tesa e non più gonfia. Ma vogliamo mettere la differenza? Così rimani tu, questa è la vera donna. Bisogna seguire l'invecchiamento, prevenendolo e rallentandolo". 

L’AUTRICE

Dvora Ancona è nata a Haifa (Israele) tanti anni fa per cui non si ricorda bene la data. Medico chirurgo estetico, è esperta in tecnologie rigenerative avanzate come laser, radiofrequenze e ultrasuoni. Ha vissuto a New York, a Rio de Janeiro, a Gerusalemme, apprendendo tecniche superinnovative riguardo alla medicina antiage, che per prima ha portato nel nostro Paese. Vive e lavora a Milano, dove gestisce il centro di medicina estetico-rigenerativa Juva. Per Cairo nel 2013 ha pubblicato Belle senza bisturi.
www.juva.it

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dvora ancona librodvora ancona "veramente belle"dvora ancona chirurgia estetica
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.