A- A+
Costume
Sushi terrorism, contaminano il cibo e postano i video sul web: Tokyo nel caos

Giappone: l’ultima moda è il 'Sushi terrorism', cioè sputare nel piatto dei vicini. Il trend manda in crisi i ristoranti 

Dilaga in Giappone una nuova moda, o meglio quella che è stata già etichettata come "sushi terrorism" che si è propagata grazie alla pubblicazione di video diventati virali che mostrano clienti toccare il cibo con le mani direttamente sul nastro trasportatore, e ancora leccare bottiglie comuni di salsa di soia, facendo scattare l'allarme per la scarsa igiene e intaccando la fame di numerosi locali in termini di pulizia. In altri video si vedono persone che spruzzano del disinfettante per le mani sul cibo e altre che prelevano piatti di cibo destinati ad altri tavoli.

"Sushi terrorism", i ristoranti giapponesi corrono ai ripari, molti hanno eliminato il nastro trasportatore di cibo

Iscriviti alla newsletter
Tags:
socialsushi terrorism





in evidenza
Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

Guarda le immagini

Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

motori
DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.