A- A+
Cronache
Il Papa mette Vicariato sotto tutela, ma i vescovi ringraziano per la fiducia
Papa Francesco (Lapresse)

Papa Francesco mette il Vicariato sotto tutela, ma i vescovi su "RomaSette" con l'Avvenire ringraziano per la fiducia. Che film hanno visto?

La domenica con Avvenire viene allegato un foglio, tecnicamente un “dorso”, che si chiama “RomaSette” e che riguarda la potente diocesi di Roma che, ricordiamolo, è gestita da una apposita istituzione con sede in San Giovanni in Laterano, il Vicariato. Questo perché il vescovo di Roma è il Papa ma dato che il suo ruolo principale è quello di pastore della Chiesa universale di Cristo nomina appunto un suo vicario.

Il Papa ha recentemente messo “sotto tutela” il suo Vicario, il cardinal De Donatis, con la Costituzione Apostolica che si chiama “In Ecclesiarum Communione”. Riporto il passaggio specifico: “L’esteso impegno che richiede il governo della Chiesa universale mi rende necessario un aiuto nella cura della diocesi di Roma. Per questo motivo nomino un cardinale come mio ausiliare e vicario generale (cardinale vicario), che a mio nome e per mio mandato, avvalendosi della collaborazione degli altri miei vescovi ausiliari, tra i quali scelgo il vicegerente, esercita il ministero episcopale di magistero, santificazione e governo pastorale per la diocesi di Roma con potestà ordinaria vicaria nei termini da me stabiliti”.

E poi ancora: “Il cardinale vicario provvederà a informarmi periodicamente e ogniqualvolta lo riterrà necessario circa l’attività pastorale e la vita della diocesi. In particolare, non intraprenderà iniziative importanti o eccedenti l’ordinaria amministrazione senza aver prima a me riferito”.

Insomma, si tratta di una vera e propria rivoluzione che mette sotto tutela il cardinal De Donatis tramite un “vicereggente” di immediata fiducia papale che di fatto controllerà ogni atto del vicario tramite monsignor Baldassare Reina, uomo di fiducia del Papa. In effetti una riorganizzazione del Vicariato era attesa ma non certo in fretta e furia e con questi tempi brevissimi né con la modalità della tutela del vicario stesso. Il Papa vuole occuparsi personalmente il più possibile di Roma e non si fida di De Donatis tanto da affiancargli appunto Reina.

I motivi di questa scelta sono complessi e non facilmente decifrabili a prima vista ma certamente hanno a che fare con la gestione della scomparsa di Papa Benedetto XVI e della guerra civile scoppiata in Vaticano tra conservatori e progressisti. Ma torniamo all’inizio di questo articolo in cui parliamo di RomaSette.

Ieri mattina i parroci romani e i fedeli sono sobbalzati perché si sono trovati davanti un articolo / lettera in cui il Consiglio Episcopale dei vescovi romani commentava la nuova Costituzione Apostolica che riordina appunto il Vicariato.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
francescopapa
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

Guarda le foto

Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar


in vetrina
Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici

Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici





motori
Citroën AMI e il Cubo di Rubik illuminano la Milano Design Week

Citroën AMI e il Cubo di Rubik illuminano la Milano Design Week

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.