A- A+
Cronache
Maxi rissa per un posto sul volo Ryanair: pilota dirotta l'atterraggio

Maxi rissa per un posto sul volo Ryanair. Pilota costretto a dirottare l'atterraggio

Un volo Ryanair partito dal Marocco e diretto a Londra è stato costretto a tornare indietro ad appena 36 minuti dal decollo. La causa sarebbe una maxi-rissa scoppiata tra i passeggeri a bordo. Secondo quanto riportato dal tabloid inglese The Sun, i malumori tra i viaggiatori sarebbero scoppiati già al gate d'imbarco, fino a sfociare in colluttazione a bordo.

Tutto sarebbe cominciato quando un trentenn, avrebbe chiesto a un'altra passeggera di spostarsi per potersi sedere accanto a sua moglie e ai suoi figli piccoli. La donna, seduta con sua figlia, si sarebbe rifiutata di muoversi e l'uomo avrebbe iniziato a minacciarla.

LEGGI ANCHE: Ita-Lufthansa, la seconda fase. Spohr: "Sfida alle low cost Ryanair-Easyjet"

Il volo sarebbe decollato senza problemi, ma una volta spenti i segnali delle cinture di sicurezza, il marito della donna minacciata sarebbe corso in difesa della moglie. Tra i due uomini sarebbero volati pugni mentre il personale di Ryanair tentava di intervenire. Un cittadino inglese, che ha chiesto di rimanere anonimo, ha riferito alla stampa inglese che “stavano cercando di prendersi a pugni a vicenda". Una delle famiglie faceva parte di un gruppo più numeroso, quindi altri passeggeri hanno iniziato a unirsi alla rissa. “Poi una signora nella fila dietro è stata presa da un attacco di panico per tutto quello che stava succedendo. Stava urlando e c'erano bambini che piangevano. È stato come un effetto valanga”.

A complicare le cose, durante la colluttazione un altro passeggero si è sentito male e ha avuto bisogno dell'ossigeno durante il volo. All'atterraggio è stato curato dai medici che lo hanno ritenuto non idoneo a volare di nuovo. L'uomo si sarebbe però rifiutato di scendere dall'aereo diventando aggressivo nei confronti dell'equipaggio. Nel caotico filmato pubblicato dal Sun, si sente dire: “Pensano che io sia un terrorista. Ecco perché stanno portando qui l’intero esercito per eliminarmi". Altri passeggeri lo avrebbero pregato di lasciare l'aereo. 

Come se non bastasse, l’equipaggio nel frattempo aveva raggiunto il massimo delle ore di volo e le circa 200 persone rimaste a bordo sono state caricate su pullman e trasportate in un hotel per la notte in attesa del primo volo disponibile il mattino seguente. Anche quest’ultimo volo, però, è stato cancellato costringendo i passeggeri a un ulteriore ritardo che ha portato a 34 il totale delle ore necessarie a completare il loro viaggio.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


in vetrina
Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore

Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore





motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.