A- A+
Cronache
Messina Denaro, confermato l’ergastolo: fu mandante delle stragi del ‘92
Matteo Messina Denaro

Matteo Messina Denaro, confermato l'ergastolo in appello: fu mandante delle stragi di mafia del '92

Ergastolo confermato per il boss mafioso Matteo Messina Denaro: la Corte d'Assise d'appello di Caltanissetta ha confermato la sentenza di primo grado per il capomafia, accogliendo a richiesta della Procura generale nissena, rappresentata in aula dal Pg Antonino patti e dal sostituto Gaetano Bono. Messina Denaro ha rinunciato a collegarsi per ascoltare la sentenza. Nel corso della requisitoria, il Pg Patti aveva detto: "L’accusa che si muove a Matteo Messina Denaro è di avere deliberato, insieme ad altri mafiosi regionali, che rivestivano uguale carica, le stragi. Quindi ci occupiamo di un mandante, non di un esecutore". Mentre la sua legale, l'avvocata Adriana Vella, al termine dell'ultima udienza aveva chiesto l'assoluzione per Messina Denaro perché il boss, secondo lei, ''non era ai vertici di Cosa nostra'' del trapanese, quando fu deliberata la stagione stragista del 1992.

LEGGI ANCHE: Messina Denaro, a processo per estorsione ma con rito abbreviato

"Avere la conferma dell'ergastolo per l'ultimo grande stragista per noi è motivo di grande soddisfazione. Ancora una volta lo Stato italiano ha esercitato la sua potestà punitiva e noi non possiamo che essere soddisfatti del risultato. Con la sentenza di oggi, benché ancora non definitiva ma è un tassello importantissimo, la stagione corleonese può dirsi chiusa" ha detto all'Adnkronos l'avvocato Fabio Trizzino, legale della famiglia Borsellino, commentando la sentenza di ergastolo, in appello, per il boss Matteo Messina Denaro.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bossergastolomafiamatteo messina denarostrage
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni

Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni





motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.