A- A+
Cronache
Novara, pensionato si suicida dopo aver ucciso la moglie e la cagnolina
Carabinieri

Novara, uccide la moglie e la cagnolina a colpi di fucile, poi si suicida: “Erano una coppia serena”

Piero Rovelli, pensionato di 66 anni, ha ucciso a colpi di fucile la moglie Rossella, 65 anni, e la loro cagnolina, poi si è suicidato con la stessa arma a Lumellogno, in provincia di Novara. Gli amici hanno detto all'unisono: “Erano una coppia serena e legati alla loro cagnolina”. Da La Stampa sappiamo che Piero Rovelli, 66 anni, ex portinaio e infermiere all’ospedale Maggiore, e la moglie Rossella Maggi, casalinga, sono stati rinvenuti senza vita nella loro abitazione in via Bonfantini, a Lumellogno. Lei si trovava nella sua stanza da letto, lui invece in un'altra stanza.

A dare l'allarme è stata la figlia della coppia, preoccupata perché non riusciva a mettersi in contatto con loro. La porta d'ingresso dell'abitazione era chiusa dall'interno e non presentava segni di effrazione. Sul luogo non sono stati trovati biglietti o altri indizi che possano aiutare le indagini e scoprire le motivazioni del gesto, ma per gli inquirenti è stato quasi subito chiaro che potesse trattarsi di omicidio-suicidio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
novaraomicidiopensionatosuicidio
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024

La “Pietà” di Gaza

World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024





motori
DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.