A- A+
Cronache
Streptococco, boom di contagi a Roma. Pronto soccorso ingolfati: è il caos

Boom di contagi da streptococco a Roma

È stato riscontrato un aumento dei contagi da streptococco a Roma. I giornali locali della Regione Lazio e di Roma parlano di “boom di contagi”. Il rischio che si corre è di congestionare gli ospedali, perciò i medici chiedono di non recarsi presso i pronto soccorso degli ospedali ma i genitori sono molto preoccupati. 

Roma, i genitori sono preoccupati dal boom di contagi da streptococco

Il pediatra dell’Istituto per la salute del bambino e dell’adolescente dell’ospedale Bambino Gesù (OPBG) di Roma ha voluto sottolineare come la preoccupazione dei genitori per la febbre nei figli abbia portato a un numero crescente di famiglie in attesa al pronto soccorso. Le notizie allarmanti, spiega il pediatra, stanno facendo aumentare la preoccupazione, ma questa è una situazione che andrebbe gestita a livello di medici di base, in questo caso pediatri, e non all’ospedale.

I pediatri sono capaci di cogliere i sintomi e ricondurli a un’infezione di streptococco di tipo A (l’unico che va trattato con un antibiotico), ma in caso di incertezza si può effettuare un tampone. Anche in questo caso però è meglio rivolgersi al pediatra, perché il tampone va effettuato sulle tonsille per ottenere il giusto risultato e non rischiare falsi negativi.

Gli esperti ricordano che lo streptococco è trasmissibile e colpisce soprattutto i piccoli e gli adolescenti, ma non è una malattia grave.

Il mal di gola è tra i sintomi più frequenti, mentre il dolore è un segno dell’infiammazione che può coinvolgere la faringe (faringite) o anche le tonsille (tonsillite). Come ha spiegato Roberto Cauda, infettivologo del Policlinico Gemelli di Roma, se un bambino ha alcuni sintomi, è assolutamente essenziale che sia visitato dal proprio medico pediatra, che valuterà l’opportunità o meno di fare un tampone.

Che cos’è lo streptococco?

Lo streptococco è un batterio capace di produrre delle tossine e persino di distruggere i globuli rossi. Lo streptococco in circolazione a Roma fa parte del “gruppo A” ed è comune ritrovarlo sulla pelle e in gola. Per esempio si trasmette per aerosol da persona a persona (zone affollate) e si diffonde rapidamente.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
contagirischistreptococco
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."





motori
Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.