A- A+
Cronache
Torino, un ospedale sarà costruito in una zona ad "alto rischio alluvione"
Torino, ospedale Maria Vittoria. Foto Lapresse

Torino, il caso del nuovo ospedale "Maria Vittoria". Zona ad alto rischio

Mentre in Emilia Romagna si continua a contare i danni che ha fatto l'alluvione dei giorni scorsi, dovuta anche all'eccessivo consumo di suolo e la poca prevenzione, si scopre che a Torino - svela il Fatto Quotidiano - sorgerà un nuovo ospedale in una zona considerata ad "alto rischio alluvione". Una maxi struttura da 76.600 metri quadrati di superficie che sorgerà da zero a Torino nei prossimi anni, in sostituzione del "vecchio" Maria Vittoria. Il progetto ha incassato il via libera della Regione Piemonte e sulla carta verrà realizzato con 185 milioni di fondi Inail, una parte dei quali servirà per acquistare l'area dal Comune. Fino a qui tutto bene, se non fosse che la nuova struttura "poliblocco" sorgerà su uno sterrato ai margini del parco Carrara, per tutti “la Pellerina”, il più grande della città.

Leggi anche: Emilia Romagna in ginocchio, ma Bonaccini manda 1,5 milioni di euro all’Africa

Leggi anche: Alluvione Emilia, Bonaccini non sarà commissario

Non è solo una grande porzione di suolo non edificata, ma - prosegue il Fatto - anche una delle zone che il Piano di Assetto Idrogeologico indica come "soggette ad allagamento o a inondazione da parte di acque anche ad alta energia e con battente superiore a 0,50 m". Una caratteristica evidente nelle mappe geologiche ufficiali, che nell'area interessata, molto vicino alla Dora Riparia, che in caso di piene a Torino in genere fa più danni del Po. La posa della prima pietra comunque potrà avvenire solo dopo aver modificato gli strumenti urbanistici. "Il progetto dovrà passare dalla Valutazione ambientale strategica e lì tutti i nodi verranno al pettine", spiega Emilio Soave, ex presidente del parco del Po e vicepresidente di Pro Natura.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cronache torino
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

L'intervista sul Nove

Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."


in vetrina
Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista





motori
RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.