A- A+
Cronache
Vaticano, ragazzo trovato morto: avances omosex la sera prima

Vaticano, il giallo del 21enne trovato morto. Troppe cose non tornano: non sembra un suicidio

Resta avvolta nel mistero la causa della morte di un 21enne americano, trovato senza vita nella tarda mattina di giovedì scorso nel bagno della sua camera, nella Casa Bonus Pastor, pensione aperta al pubblico in territorio Vaticano con sede in via Aurelia, dove il ragazzo alloggiava insieme ad altri due ragazzi, per frequentare un corso di aggiornamento e prendere anche parte a un progetto di studio. La dinamica - riporta Il Messaggero - farebbe pensare a un suicidio, ma in realtà ci sono troppe cose che non tornano. A cominciare dal messaggio mandato ai suoi genitori la sera prima: "Sono felice di stare a Roma e voglio stare qui". Ieri al Policlinico Gemelli è stata eseguita l’autopsia sul corpo del ventunenne.

Leggi anche: Studente morto in Vaticano, il procuratore ad Affari: "Si è tolto la vita"

Il ragazzo - prosegue Il Messaggero - si sarebbe impiccato allo sciacquone del bagno dopo essersi chiuso a chiave. Uno dei due giovani, che divideva con lui l’appartamento, ha riferito agli inquirenti che la sera prima l’amico aveva tentato un approccio omosessuale e che ne sarebbe nata una discussione. Anzi una lite. Tanto che lui e l’altro coinquilino avevano deciso di trascorrere la notte fuori e di non dormire nell’alloggio condiviso. "Si è tolto la vita impiccandosi con il cavo del caricabatterie del computer ma pesava quasi 100 chili", fa notare l'avvocato della famiglia. Il sospetto è che quel filo non potesse reggere il suo peso e stona anche quel messaggio mandato ai familiari la sera prima in cui diceva di essere felice. I suoi familiari escludono l'ipotesi che si sia tolto volontariamente la vita, la causa della morte del 21enne resta un mistero. Si indaga anche per istigazione al suicidio.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.