A- A+
Economia
Bce cambia lo statuto sulla strategia: "Inflazione al 2%, in modo simmetrico"

Di fatto, con Mario Draghi il principio già guidava le decisioni del Consiglio direttivo della Bce. Principio stressato anche nei comunicati sulle decisioni di politica monetaria durante la nuova era Lagarde. Ora l’obiettivo "simmetrico" di inflazione al 2% nel medio periodo entra nello statuto della banca centrale. L’Eurowoter ha raggiunto infatti un accordo sulla revisione del quadro strategico della politica monetaria, iniziata a gennaio del 2020 e sospesa durante la pandemia. Fino ad ora la formulazione vigente affermava che ”'il consiglio direttivo si propone come quale obiettivo primario, di mantenere l'inflazione su livelli inferiori ma prossimi al 2% nel medio periodo”.

Ora, Francoforte spiega che ”il Consiglio direttivo ritiene che la stabilità dei prezzi sia meglio garantita puntando a un obiettivo di inflazione del 2% nel medio termine. Questo obiettivo è simmetrico, il che significa che deviazioni negative e positive dell'inflazione dall'obiettivo sono ugualmente indesiderabili. Quando l'economia sta operando vicino al limite inferiore dei tassi di interesse nominali, è necessaria un'azione di politica monetaria particolarmente energica o persistente per evitare che diventino radicate deviazioni negative dall'obiettivo di inflazione. Ciò può anche implicare un periodo transitorio in cui l'inflazione è moderatamente al di sopra dell'obiettivo". 

Proprio come, sulla spinta delle fiammate post-pandemia dei prezzi delle materie prime, sta avvenendo ora in Europa. Quindi atteggiamento tollerante nel breve termine nei confronti di oscillazioni moderate o temporanee del tasso di inflazione tanto sopra quanto sotto il livello indicato ma intollerante sul medio termine verso deviazioni forti e persistenti, al ribasso e al rialzo

Nessun riferimento al pericolo di una netta ripartenza dell'inflazione dopo anni e anni in cui per la zona euro il rischio era invece quello di deflazione. Nel confermare che l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) resta la misura appropriata per valutare la stabilità dei prezzi, la Bce ha deciso di includere nel calcolo i costi relativi all'abitazione di proprietà e ha fatto sapere che incorporerà ulteriormente le questioni relative al cambiamento climatico nella politica monetaria, includendo tra i criteri informative, valutazioni dei rischi e decisioni su garanzie e acquisti di asset del settore aziendale.

(Segue...)

Commenti
    Tags:
    bcestrategic review bcechristine lagarde bceprice index bceinflation target bce
    i più visti
    in evidenza
    Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

    La ricerca sfata i luoghi comuni

    Iodio, non solo nell'aria di mare
    Come alimentarsi correttamente


    casa, immobiliare
    motori
    Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

    Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.