A- A+
Economia
Generali corre e supera 1 mld di utile. Ma il titolo scivola a Piazza Affari

Generali archivia il trimestre superando 1 mld di utile. Boom dei premi: su del 21,3% a 26,4mld

Generali archivia il primo trimestre dell'anno battendo le stime del mercato per utile e premi. Il gruppo ha infatti registrato un utile netto normalizzato pari a 1,11 miliardi di euro, oltre le attese del consenso massimo stimato a 1,02 miliardi. La società ha battuto le previsioni anche per quanto riguarda i premi lordi, che secondo il consensus erano attesi a un massimo di 24,02 miliardi e che invece sono cresciuti del 21,4% a 26,4 miliardi, grazie alla "forte performance" di entrambi i segmenti Vita e Danni. Nonostante i risultati positivi, in chiusura di giornata, la Borsa non sembra premiare il colosso assicurativo che mette a segno un calo dell'1,55%.

LEGGI ANCHE: Generali, Donnet riorganizza le attività: una nuova holding in arrivo. Piano

Il patrimonio netto di pertinenza del Gruppo cresce a 30,1 miliardi (rispetto ai 29 miliardi del 2023). Il Contractual Service Margin (Csm) è in crescita a 32,2 miliardi (rispetto ai 31,8 miliardi del 2023). Gli Asset Under Management complessivi del Gruppo aumentano a 670,3 miliardi (rispetto ai 655,8 miliardi del 2023). Il Gruppo conferma la solida posizione di capitale, con un solvency ratio pari a 215% (220% rispetto al 2023). Il calo di 5 punti percentuali, spiega la società, riflette in particolare l'acquisizione di Liberty Seguros. Tale effetto, congiuntamente all'impatto dei cambi regolamentari negativi e dell'accantonamento del dividendo del periodo, "è stato solo parzialmente compensato dalla solida generazione di capitale normalizzata e dalle varianze di mercato positive".

I premi lordi del Gruppo Generali, nel primo trimestre dell'anno, crescono del 21,4% a 26,4 miliardi di euro, "grazie alla forte performance di entrambi i segmenti Vita e Danni". La raccolta netta Vita, nuovamente positiva, si attesta a 2,3 miliardi guidata interamente dalle linee puro rischio e malattia e unit-linked, coerentemente con la strategia di Gruppo e riflettendo il successo delle iniziative commerciali implementate dal 2023.

Il risultato operativo cresce a 1.898 milioni (+5,5%), con il contributo positivo da parte di tutti i segmenti di business. Il risultato operativo Vita aumenta a 969 milioni (+4,9%). Il valore della nuova produzione (Nbv) migliora a 688 milioni (+5,0%). Il risultato operativo del segmento Danni aumenta a 867 milioni (+2,4%), anche grazie al contributo di Liberty Seguros, consolidata a partire da febbraio 2024. Il Combined Ratio si attesta a 91,0% (rispetto al 90,7% del primo trimestre 2023), riflettendo un minor beneficio dall’attualizzazione. Il Combined Ratio non attualizzato migliora a 93,7%. (rispetto al 94,2% dei primi tre mesi del 2023).

Il risultato operativo del segmento Asset & Wealth Management registra una crescita significativa a 263 milioni (+16,7%), grazie alla forte performance di Banca Generali. Il risultato operativo del segmento Holding e altre attività si attesta a -129 milioni (rispetto ai -130 milioni del primo trimestre del 2023).

"Grazie al modello diversificato assicurativo e di asset management e alla solida posizione di capitale, guidata dalla forte generazione normalizzata di capitale, siamo pienamente in linea per raggiungere con successo tutti gli obiettivi della strategia ‘Lifetime Partner 24: Driving Growth’ ”. Lo afferma il Group cfo di Generali, Cristiano Borean, commentando i risultati raggiunti dei primi tre mesi dell'anno.

“Nel primo trimestre del 2024 prosegue la crescita del risultato operativo di Generali, grazie al solido contributo di tutti i segmenti di business - evidenzia Borean -. Nel segmento Vita il Gruppo ha raggiunto una raccolta netta positiva, grazie alle scelte strategiche focalizzate sulle linee puro rischio e malattia e unit-linked e grazie alle azioni commerciali implementate nel corso del 2023. Il segmento Danni beneficia inoltre del consolidamento di Liberty Seguros, un'acquisizione che sta già contribuendo positivamente al profilo degli utili del Gruppo".






in evidenza
Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

La confessione intima

Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."


motori
DACIA: un modello di business unico per redditività elevata

DACIA: un modello di business unico per redditività elevata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.