A- A+
Economia
Generali, Pellicioli contro Caltagirone: il suo piano è irrealizzabile
Lorenzo Pellicioli

Generali, Pellicioli boccia il piano di Caltagirone: "Allarmante dovesse vincere sua lista"

Un attacco, frontale, da parte di un manager storicamente accorto e discreto: Lorenzo Pellicioli, amministratore delegato del gruppo DeAgostini fino a giugno di quest’anno, si lancia contro il piano di Francesco Gaetano Caltagirone“Awakening the lion” – per il nuovo corso di Generali.

"Una vittoria della lista proposta da Caltagirone sarebbe allarmante" – ha detto a Bloomberg il manager dell’azienda novarese – perché il costruttore romano, tra gli imprenditori più liquidi in Italia, "ha proposto una strategia poco chiara che, dati i suoi termini vaghi, rischia di lasciare gli investitori incerti sul futuro della compagnia".

In particolare, sotto la lente d’ingrandimento di Pellicioli è finita la “cura dimagrante” proposta da Caltagirone che dovrebbe portare a 600 milioni di euro di risparmi all’anno. Una cifra notevole anche su un bilancio poderoso come quello di Generali. Numeri che avevano già allarmato i sindacati, pronti a tutto pur di evitare sforbiciate a Trieste sul personale.

Ovviamente, Pellicioli, da sempre in grande sintonia con Alberto Nagel e Mediobanca, ha mostrato apprezzamento per l’operato del ceo uscente Philippe Donnet, finito invece nel mirino di Caltagirone, Del Vecchio e della fondazione Crt. Secondo Pellicioli, il manager francese “ha realizzato ogni singolo piano che ha annunciato. Sotto il suo mandato Generali si è espansa in prodotti più redditizi, ha tagliato il debito, migliorato la solvibilità, distribuito dividendi e, ultimo ma non meno importante, ha consegnato una strategia di M&A molto solida e realistica”.

Commenti
    Tags:
    caltagironegenerali
    
    in evidenza
    Affari va in rete

    MediaTech

    Affari va in rete


    motori
    Lamborghini e 3T presentano le nuove biciclette luxury

    Lamborghini e 3T presentano le nuove biciclette luxury

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.