A- A+
Economia
Il rapporto ‘Paying Taxes 2019’. L'Italia scende al 118° posto

 

  • aumenta il carico fiscale complessivo delle imprese “Total Tax & Contribution Rate”, pari al 53,1% dei profitti commerciali (+5% sul 2016), per effetto della riduzione degli sgravi contributivi (in linea col trend mondiale di aumento del costo del lavoro). Viene in parte riassorbita la riduzione positiva (calo di 8,9 punti percentuali) ottenuta nel 2016 sul 2015;

 

  • 238 sono le ore impiegate dalle imprese italiane per gli adempimenti fiscali (dato inalterato, in linea con la media mondiale ma superiore alla media europea);

 

  • 14 il numero dei pagamenti annuali (dato inalterato rispetto al 2016, nettamente inferiore alla media mondiale, sostanzialmente in linea con la media europea);

 

Banca Mondiale e PwC pubblicano oggi il rapporto ‘Paying Taxes 2019’, che rileva e analizza i costi per imposte e tasse in capo alle imprese, il connesso carico amministrativo per versamenti d’imposta e i diversi adempimenti fiscali registrati nel corso del 2017.

Il rapporto studia la facilità nel pagare le imposte in 190 economie e fotografa l’incidenza della tassazione dell’attività produttiva nei singoli paesi, attraverso un caso di studio che ha ad oggetto un’impresa domestica di medie dimensioni nel secondo anno di operatività.

Il rapporto esamina tre indicatori:

 

1. il Total Tax & Contribution Rate (“TTCR”), che misura il carico fiscale e contributivo per le imprese (non la sola pressione fiscale);

 

2. il tempo necessario per i diversi adempimenti relativi alle principali tipologie di imposte e contributi (imposte sui redditi, imposte sul lavoro e contributi obbligatori, imposte sui consumi)

 

3. il numero dei versamenti effettuati.

 

A questi si aggiunge poi il Post Filing Index, che misura i tempi per ottenere un rimborso Iva, ovvero per correggere un mero errore nella dichiarazione dei redditi.

 

“Fabrizio Acerbis (PwC): “I dati pubblicati oggi confermano che si sta alzando la volatilità delle scelte di politica economica in molti Paesi. Il risultato dell’Italia è allineato alle attese e scontato nelle nostre simulazioni, ma non per questo meno rilevante. Nonostante il beneficio della riduzione dell’aliquota IRES, sull’anno in esame pesa il parziale riassorbimento degli effetti positivi della decontribuzione neoassunti, che nell’anno precedente erano risultati decisivi per il miglioramento dell’indicatore”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    pwc
    i più visti
    in evidenza
    Fine dell'Ue, terremoti, siccità... Nostradamus, le profezie 2022

    Che cosa accadrà il prossimo anno

    Fine dell'Ue, terremoti, siccità...
    Nostradamus, le profezie 2022


    casa, immobiliare
    motori
    Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia

    Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.