A- A+
Economia
Inflazione, patto tra Urso e l’industria. Beni a prezzi calmierati da ottobre
Adolfo Urso

Patto anti-inflazione, Urso porta a casa l'intesa con gli stakeholder di settore

L’accordo con l’industria alimentare per contrastare l’inflazione crescente è realtà. L’intervento sui prezzi nasce dalla volontà di contrastare l’inflazione ancora alta, specialmente sul carrello delle spesa, e limitare il conseguente effetto-freno sui consumi. Stando al “Rapporto Coop 2023” nei prossimi mesi le intenzioni di spesa degli italiani fanno segnare una brusca inversione di rotta. Con il 36% degli italiani pronto a ridurre i consumi.

Lo annuncia il ministro delle imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, al termine della riunione con le associazioni: “Il sistema Italia unito parteciperà a questo trimestre di anti-inflazione per contenere i prezzi di beni a più largo consumo non soltanto alimentari dal primo ottobre al 31 dicembre e credo che questo sia un successo”. Da ottobre partirà quindi il “Trimestre Anti Inflazione” sul carrello della spesa: un paniere di prodotti di prima necessità a prezzi calmierati, come strategia per limitare l’effetto-freno sui consumi. Il “Rapporto Coop 2023” prevede infatti che nei prossimi mesi le intenzioni di spesa degli italiani registreranno una brusca inversione di rotta: il 36% sarebbe pronto a ridurre i consumi.

Leggi anche: Risparmi fino a 3.500 euro all'anno: ecco i supermercati più convenienti

“Sono molto soddisfatto”, ha commentato Urso ribadendo di aver “apprezzato la volontà delle associazioni che rappresentano l’industria della produzione, Federalimentari, Centromarca, Union food, Ib, che parteciperanno al patto antinflazione insieme alla distribuzione, ai commercianti, agli esercenti, alla grande distribuzione e anche alle altre associazioni di impresa che hanno deciso di aderire”.

Inflazione, che cosa prevede il Patto

Il patto riguarderà un elenco di beni, ancora da definire, che conterà sia prodotti alimentari ma anche beni di largo consumo per l’igiene personale o l’igiene per la casa. “Vi partecipano anche le associazioni delle farmacie e parafarmacia. Tutti si impegnano a contenere i prezzi e questo darà un colpo definitivo all’inflazione a beneficio di tutto il sistema paese e darà fiducia ai consumatori che potranno rifornirsi di quello che necessitano a prezzi più contenuti e allargare i consumi”, sottolinea il ministro. A strettissimo giro - ricorda poi Urso - partirà inoltre un tavolo di confronto con tutti gli attori della filiera produttiva per lavorare insieme in maniera sistemica, continuativa e strutturale al contenimento dei prezzi”.

Leggi anche: Mutui, bollette e scuola: stangata d’autunno da 1.600 euro in arrivo

Iscriviti alla newsletter
Tags:
beni di largo consumoindustria alimentarepatto anti-inflazioneurso





in evidenza
Affari va in rete

MediaTech

Affari va in rete


motori
DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.