A- A+
Notizie dalle Aziende
Forum on Climate Change. Edison, Monti: "Ruolo cardine del settore energetico"

Forum ISPI e KPMG sul cambiamento climatico e crescita sostenibile in occasione del G20

Il cambiamento climatico è la sfida decisiva del nostro tempo, una sfida resa ancora più cruciale dalla crisi provocata dalla pandemia Covid-19 che sollecita a trovare il giusto equilibrio tra la ripresa globale e gli obiettivi ambientali. Si è tenuto oggi il T20 Forum on Climate Change, l’evento virtuale co-promosso da ISPI e KPMG primo dei tre Forum realizzati nell’ambito delle iniziative che ISPI – National Coordinator e Chair del Think20 (T20) – promuove sui principali temi del G20

L'evento ha visto la partecipazione, tra gli altri, di: Inge Andersen, Direttore Esecutivo del Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite, Domenico Fumagalli, Senior Partner, KPMG Italia; Enrico Giovannini, Ministro per le infrastrutture e la mobilità sostenibile, Joyeeta Gupta GEO-6 Co-Chair dello UN Global Environment Outlook (2016-2019), Stephane Hallegatte, Lead Economist del Global Facility for Disaster Reduction and Recovery (GFDRR) della Banca Mondiale; Francesco La Camera, Direttore Generale dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Rinnovabile (IRENA), Nicola Monti, CEO, Edison; Jeffrey. Sachs, Direttore del Centro per lo Sviluppo Sostenibile della Columbia University.

I pacchetti di ripresa post-pandemia costituiscono un'opportunità per i governi per guardare avanti e costruire un futuro a basse emissioni di carbonio e attenzione al clima. Tuttavia, sulla strada verso un futuro sostenibile, verde e resiliente, molti settori dell’economia dovrebbero intraprendere una profonda trasformazione: dal sistema agroalimentare, a quello energetico, industriale e delle infrastrutture. 

"La lotta al cambiamento climatico è il motore della ripresa e la bussola della cooperazione internazionale - ha dichiarato il Ceo di Edison Nicola Monti -. In questo contesto il settore energetico gioca un ruolo cardine, collaborando con il pubblico, ha le potenzialità per accelerare il percorso verso la transizione energetica. Secondo le stime dell'UE, il tasso di occupazione nel settore energetico in tutto il mondo potrebbe raggiungere i 100 milioni di unità entro il 2050. Solo rispettando l'accordo COP25 Parigi, il processo di transizione genererebbe oltre 18 milioni di nuovi posti di lavoro entro il 2030". 

A riguardo dell'idrogeno, Monti ha spiegato che "può svolgere un ruolo cruciale nel raggiungimento dell'obiettivo di neutralità climatica entro il 2050, tuttavia questa tecnologia non è ancora sufficientemente matura e avrà bisogno di un supporto adeguato per esprimere tutto il suo potenziale". 

"La riduzione delle emissioni di CO2 nel settore dei trasporti - ha continuato il Ceo - è di fondamentale importanza per raggiungere la neutralità climatica. Un contributo verrà dal Gas Naturale Liquefatto nel trasporto marittimo e stradale pesante e nello sviluppo di infrastrutture per la mobilità elettrica urbana".

Commenti
    Tags:
    forum climate change edisonedison nicola montiedison lotta cambiamento climaticoedison notizie 2020
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.