A- A+
Economia
OCSE, crescita bassa nel secondo trimestre ma sviluppo a macchia di leopardo

Ocse, crescita moderata per le economie mondiali ma a "macchia di leopardo"

Crescono moderatamente, dopo la pandemia, le economie mondiali che fanno riferimento all’OCSE ma lo fanno a “macchia di leopardo”. Lo confermano i dati dell’ Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. Da una parte gli Stati Uniti, hanno superato il Pil di pre-pandemia con un 6,2% del secondo trimestre, altri sono ancora indietro, come ad esempio il Regno Unito. Nel mezzo la maggioranza dei paesi che sono riusciti invece ad eguagliare i livelli del passato.

La sintesi dei dati indica che dal 2022, fortunatamente, sta avvenendo una crescita costante anche se mediamente moderata. La parola che più viene usata per definire l’attuale periodo è “incertezza”. Incertezza che proviene dalla guerra in Ucraina,  dall'inflazione e dagli alti tassi di interesse. L’Ocse fa una fotografia del momento ma non dà previsioni a medio termine. E’ molto difficile prevedere come reagirà l’economia mondiale a questi crash test, al rallentamento dell’economia cinese, allo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale e con essa della tecnologia.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
franciainflazioneitaliaocsestati unititassiucraina





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.