A- A+
Economia
Palenzona: "Ecco com'è iniziata la mia fine in Crt. Manca la classe dirigente"
Fabrizio Palenzona

Crt, l'ex presidente Palenzona svela dettagli inediti sul suo addio

Fabrizio Palenzona non è più il presidente di Crt, uno dei principali protagonisti della finanza italiana, in aprile ha perso lo scettro della terza fondazione del Paese. Palenzona cercava di dimostrare che la Crt era ingovernabile, ma il Cda si è compattato contro di lui costringendolo di fatto a dimettersi. Ma ora Palenzona vuole togliersi qualche sassolino dalla scarpa e ricostruisce così gli ultimi tempi in Crt. "Sapete - svela a La Stampa - quando inizia la mia fine, ragionando con il senno di poi? Scade la Fondazione per l’arte contemporanea. Lo vedo che erano tutti mezzi di loro… Dico: mettiamoci qualcuno che capisce di arte contemporanea. Non è che ho fatto una scelta… era scaduto. Invece si mettevano tutti tra loro: gli emolumenti sono cumulabili. Cosa faccio? Chiamo uno, esperto di arte contemporanea, e chiedo: "A Torino c’è qualcuno che capisce di arte contemporanea?”. Dice: “Sì, a Torino c’è una delle trenta donne più famose al mondo nell’arte contemporanea".

Leggi anche: Crt, sarà Anna Poggi la presidente: unanimità dei 22 consiglieri di indirizzo

"Chi è? “Patrizia Sandretto Re Rebaudengo”. Io non la conosco, conosco il marito per altri motivi. Chiamo il marito, - prosegue Palenzona a La Stampa - mi faccio dare il numero della moglie. Lei corre subito, mi dice: "Dottore la ringrazio. Erano 25 anni che aspettavo questa telefonata". Fa il presidente? Sì, gratis". E sta programmando una mostra con Pinault alla Chambre de Commerce di Parigi. Una roba che non se la sono mai sognata, ma non gliene fregava niente, perché non ci guadagnano". Ma Palenzona parla anche di altre mancanze in Crt che a suo dire hanno portato poi fino al suo addio. "Non ho chiesto o voluto mai un incarico, quando tutti erano pieni di incarichi, e se ne accumulavano uno con l’altro. Quello che penso è che a Torino non ci sia classe dirigente e chi arriva da fuori viene espulso. Non avrei più potuto uscire di casa se mi fossi preso tante cariche come i consiglieri. Se l’ente è la terza fondazione in Italia non è merito di quei signori", conclude Palenzona.






in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


motori
Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.