A- A+
Economia
Recovery, corsa agli Eurobond: collocate obbligazioni per 20 miliardi
Ursula von der Leyen (Lapresse)

La Commissione europea ha raccolto sul mercato 20 miliardi di euro con la prima emissione di un bond a 10 anni per finanziare Next Generation EU, il cui perno è costituito dal Recovery Fund. Lo ha annunciato la presidente Ursula von der Leyen sottolineando che si tratta "dell'emissione più importante mai fatta dalla Commissione europea".

Il commissario al bilancio Johannes Hahn ha indicato che la richiesta di bond è stata superiore di oltre 7 volte l'offerta e che il tasso e' stato inferiore a 0,1%. "E' stato meno attraente della prima emissione di bond per Sure (strumento per finanziare prestiti a sostegno delle casse integrazioni - ndr), ma ciò indica l'attrattività dell'operazione e il suo successo". Si tratta dell'emissione di bond in Europa fatta da un'entità istituzionale in una singola transazione. Il bond emesso oggi scadrà il 4 luglio 2031.

I 20 miliardi raccolti serviranno a finanziare i primi esborsi chiesti dagli Stati. Entro la fine dell'anno, la Commissione ha confermato che raccogliera' 80 miliardi in bond più i cosiddetti Eu-bills, titoli di scadenza inferiore all'anno. L'ammontare esatto di Eu-bond e Eu-bills dipendera' dalla necessita' precisa di finanziamento. Grossomodo si prevedono emissioni per circa 150 miliardi all'anno fino al completamento dell'operazione (800 miliardi di euro ai prezzi attuali).

Il bond Ue ha un coupon 0%, rendimento di riofferta 0,086%, spread di -2 punti base a mid-swap equivalente a 32,2 punti base sul Bund 0,00% scadenza febbraio 2031. Il portafoglio ordini finale e' risultato in eccesso di 142 miliardi. Hanno guidato l'operazione Bnp Paribas, DZ Bank, Hsbc, Intesa Sanpaolo e Morgan Stanley. Co-piloti dell'operazione Danske Bank e Santander. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    recovery planeurobond
    i più visti
    in evidenza
    BEI, in Italia 122 operazioni per 13,5 miliardi

    Scatti d'Affari

    BEI, in Italia 122 operazioni per 13,5 miliardi


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Dacia Jogger, la station wagon con un look da crossover

    Nuovo Dacia Jogger, la station wagon con un look da crossover

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.