A- A+
Economia
Stellantis, Tavares fuga i dubbi degli analisti sui ritardi nell'elettrico

Nonostante l’eredità Fca sulla svolta green, su cui il gruppo non ha spinto come i competitor, Stellantis non è assolutamente in ritardo sull’elettrificazione dei futuri modelli. Il piano strategico dell’elettrico del quarto gruppo automobilistico mondiale appena presentato da Carlos Tavares convince gli analisti finanziari che seguono il titolo e che, mentre gli investitori sono tornati a comprare le azioni Stellantis a Piazza Affari (+2,23%% a metà seduta con il titolo scambiato a 16,39 euro l’uno dopo il tonfo di ieri), hanno confermato i propri giudizi positivi sul gruppo, consigliando il “Buy” (comprare) in borsa.

d1bbfa06 9c92 44fc bcd0 21276acdded8
Il presidente di Stellantis John Elkann

Al centro delle osservazioni dei broker soprattutto l'obiettivo di Tavares sulla capacità di Stellantis di “poter raggiungere margini di profitto operativo rettificati a doppia cifra” sostenibili nel medio termine (al 2026), un target possibile grazie alle sinergie legate alla nascita del gruppo che già dopo cinque mesi, ha spiegato ieri il manager portoghese, sono ”significative” e che, ad esempio secondo gli esperti di Jefferies, aiuteranno Stellantis “a finanziare la transizione verso i veicoli elettrici” e una crescita redditizia dalla strategia EV.

Sottolineando come il piano annunciato abbia “messo a tacere le persistenti preoccupazioni sul fatto che Stellantis fosse in ritardo sull’elettrificazione”, Jefferies ha spiegato che la “strategia industriale” è “coerente con i concorrenti' e il lancio dei modelli in sincronia con diversi ritmi di mercato e “l'obiettivo di un margine a due cifre entro il 2026 è stata una piacevole sorpresa”.

12965849 large
Il Ceo di Stellantis Carlos Tavares

Anche gli osservatori di Banca Akros sostengono che “gli aspetti più interessanti riguardino la dimensione complessiva degli investimenti (30 miliardi di euro rappresentano circa il 50% degli investimenti dell'azienda nel periodo 2021-25) e l'obiettivo di un margine a due cifre entro il 2026”. Da qui la conclusione che il piano sui veicoli elettrici di Stellantis sia “praticamente allineato” a quello dei concorrenti, “Volkswagen su tutti”.

Gli obiettivi sono “chiaramente ambiziosi, soprattutto quando si tratta di margini operativi rettificati”. Ma la presentazione, aggiunge Equita che ribadisce come “la spesa per investimenti e R&S da 30 miliardi cumulati in 5 anni, non sia lontana dalle stime dei concorrenti”, ha "dimostrato che Stellantis è pronta per la sfida” anche se l'assunzione di alcuni target finanziari “richiedono ulteriori verifiche”. In più, gli analisti evidenziano il target di return on sales a doppia cifra nel 2026, di almeno 150 punti base superiore alle previsioni di medio termine, target che rappresenta "di fatto un’anticipazione del piano industriale in programma per il quarto trimestre 2021/primo trimestre 2022”.

(Segue...)

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    stellantisanalisti finanziari ev stellantisbroker stellantiscarlo tavaresstellantis share
    i più visti
    in evidenza
    "Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

    Esclusiva/ Parla Gianni Russo

    "Un film che rimarrà nella storia"
    Ennio, intervista al produttore


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

    Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.