A- A+
Economia
Vr46 Racing Apparel: “sbanda” la società di Valentino Rossi

"Sbanda” la società di Valentino Rossi 

A tre anni dal suo ritiro dalle gare di MotoGP Valentino Rossi “sbanda” ancora con la principale delle sue varie società, la Vr46 Racing Apparel (dove lavorano 35 persone) che ha chiuso i numeri del 2023, che dovevano essere positivamente impattati dalla ripresa post-pandemia, con ricavi scesi anno su anno da 13,4 milioni di euro a 9,3 milioni e l’ultima riga è stata in perdita per 348mila rispetto al passivo di 770mila euro del precedente esercizio, anche se il disavanzo è stato subito tutto ripianato dall’assemblea dei soci attingendo alle riserve.

DELLO STESSO AUTORE: Rcs, stipendio milionario a Cairo: i fondi internazionali si mettono "contro"

I ricavi del 2023 sono arretrati “a seguito - si legge nella relazione sulla gestione - sia dell’attività legata al mondo della musica in quanto Jovanotti non ha organizzato altri eventi dopo il Jova Beach Party del 2022 (ma quest’anno il cantante sarà di nuovo in tournée, ndr), sia nell’ambito delle vendite in distribuzione che hanno risentito di alcune commesse non rinnovate o chiuse anticipatamente, come la Paddock Blue di Yamaha o la collezione Suzuki”.

DELLO STESSO AUTORE: Berlusconi, crolla la società immobiliare. Persi 6 mln, ripianano gli eredi

 

“Tutti i canali - si legge inoltre - hanno risentito della continuità delle collezioni principali non rinnovate per il 2023, con volumi in calo sulle collezioni Classic, Core e Dual Monster”. La relazione lamenta anche “la mancanza di eroi” del mondo della MotoGP che non aiuta la notorietà dello sport e quindi tutto il merchandising e non a caso l’azienda del “Dottore” ha chiuso il temporary store presso l’Outlet Scalo di Milano. C’è da dire che la società vanta comunque un patrimonio netto di circa 11 milioni.






in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.