A- A+
Esteri
Elezioni Francia, sfonda il Rassemblement National. Macron cade, bene la Sx

Elezioni in Francia, exit poll su media belgi: "34,2% a Rn, Nfp al 29,1%, Ensemble al 21,5%"

Il Rassemblement National di Marine Le Pen e Jordan Bardella ha ottenuto il 34,2% dei voti alle elezioni legislative anticipate in Francia. E' quanto emerge da exit poll pubblicati dal quotidiano belga La Libre Belgique, che danno al secondo posto il blocco di sinistra Nouveau Front populaire, al 29,1%, e la maggioranza presidenziale Ensemble al 21,5%.

Marine Le Pen, dirigente storica del Rassemblement National, ha annunciato di essere stata eletta la primo turno nella circoscrizione di Pas-de-Calais. Lo riporta Bfmtv. "Vi invito a rinnovare il vostro voto se avete scelto i nostri candidati al primo turno - dice - Se avete fatto un'altra scelta vi invito a unirvi alla coalizione della sicurezza, della libertà e dell'unità". "Abbiamo bisogno di una maggioranza assoluta", aggiunge.

"Ritireremo i nostri candidati appena ci sarà il rischio di una vittoria del Rassemblement National". Ad affermarlo è il primo segretario del Partito socialista francese, Olivier Faure commentando i primi risultati del primo turno delle legislative. "E' un risultato storico. Per la prima volta l'estrema destra può governare", sottolinea Faure su TF1.

Francia: proiezioni Elabe, a Rn tra i 255 e i 295 seggi

Il Rassemblement National di Marine Le Pen e Jordan Bardella potrebbe arrivare alla maggioranza assoluta all'Assemblea Nazionale, persino a superare la soglia dei 289 seggi. Questo secondo le proiezioni dell'istituto Elabe per Bfmtv, Rmc e La Tribune, stando alla quale Rn otterrebbe tra i 255 e i 295 seggi al termine del secondo turno di domenica prossima.

Si tratta solo di una proiezione perché sono diverse quelle che assegnano una maggioranza relativa al Rassemblement National, ma non tutte prevedono la possibilità di una maggioranza assoluta.

Stando alle proiezioni dell'istituto Elabe riportate da Bfmtv, il blocco di sinistra Nouveau Front Populaire si fermerebbe tra 120 e 140 seggi e la coalizione presidenziale arriverebbe terza conquistando tra i 90 e i 125 seggi. I Républicains potrebbero arrivare a 35-45 seggi.

Bardella, 'verdetto chiaro, voglio essere premier coabitazione rispettoso ma intransigente'

"A tre settimane dalle elezioni europee" dagli elettori francesi è arrivato "un verdetto chiaro" perché "portando in testa i candidati del Rassemblement National e dei suoi alleati hanno dato vita a una speranza senza precedenti in tutto il Paese". Così Jordan Bardella, leader 28enne di Rn, delfino di Marine Le Pen, in dichiarazioni rilanciate da Tf1. 

Bardella, col pensiero al secondo turno di domenica prossima, ha parlato di quelle che sono "tra le elezioni più determinanti della storia della Quinta Repubblica". Domenica prossima, "se gli elettori ci accorderanno una maggioranza assoluta, intendo essere il premier di tutti i francesi", un "premier di coabitazione, rispettoso della funzione del presidente della Repubblica, ma intransigente". 

Bardella, origini italo-algerine, ha detto nei giorni scorsi che "accetterà" di essere nominato premier solo in caso di maggioranza assoluta.

Francia, rischio scontri post-voto: monitorate le grandi città

Grandi città francesi come Bordeaux, Marsiglia, Tolosa, Lione, Nantes, Angers, Lille, Rennes, Strasburgo e Nancy sono “attentamente monitorate” dalle forze di sicurezza a causa di un rischio di scontri successivi al voto. Lo riporta Le Figaro. Il rischio di violenze in seguito ai risultati delle elezioni del primo turno sembra moderato, a differenza del secondo turno in cui la polizia teme "un rischio maggiore di disturbi dell'ordine pubblico". "Gli edifici istituzionali o gli uffici elettorali di alcuni candidati" potrebbero essere oggetto di "azioni" da parte di "elementi radicali", ha detto a Le Figaro una fonte della polizia.

Elezioni in Francia, Macron riunisce leader partiti maggioranza all'Eliseo

Il presidente francese Emmanuel Macron riunirà a partire dalle 18 e 30 all'Eliseo i leader dei partiti della maggioranza uscente. Lo rende noto Le Figaro mentre si avvicina la chiusura dei seggi del primo turno delle elezioni legislative anticipate in Francia.

LEGGI ANCHE: Elezioni Francia, sfida sull'economia. Pericolo ingovernabilità per Macron

Elezioni in Francia, la prima giornata di voto

Affluenza record in Francia nella prima giornata di voto per le elezioni legislative: alle 12 la partecipazione nella Francia metropolitana è stata pari al 25,90%, in forte aumento rispetto al 18,43% del primo turno delle elezioni legislative del 2022. Secondo gli osservatori, al termine della giornata l'affluenza potrebbe raggiungere la percentuale record del 1997, quando andò a votare il 67,9% degli aventi diritto. Il dato di mezzogiorno “è il più alto dalle elezioni legislative del 1981”, ha detto all'AFP Mathieu Gallard, direttore della ricerca presso l’istituto di sondaggi Ipsos. A rafforzare il dato della forte partecipazione, il Ministero dell'Interno francese ha reso noto che dal 10 giugno sono state richieste più di 2,7 milioni di deleghe, un numero quattro volte superiore a quello di due anni fa.   

Anche all'estero, dove si vota molto meno che nella Francia metropolitana, la partecipazione è aumentata e sono stati pubblicati i primi risultati: i deputati uscenti del gruppo centrista Liot  e quelli del Nuovo Fronte Popolare sono in testa in Guadalupa e Guyana. In Polinesia, il candidato autonomista Moerani Frébault ha annunciato la sua elezione al primo turno e sarebbe quindi il primo eletto all'Assemblea Nazionale.  Tutti i big intanto hanno votato in mattinata, a cominciare dal presidente, Emmanuel Macron, che ha votato a Le Touquet (Pas-de-Calais) insieme alla moglie, concedendosi, come al solito, una lunga passeggiata tra selfie e abbracci.  Marine Le Pen ha votato a Hénin-Beaumont (Pas-de-Calais), Jordan Bardella a Garches (Hauts-de-Seine), l'ex capo di Stato socialista François Hollande a Tulle (Corrèze), il primo ministro, Gabriel Attal, ha votato a Vanves (Hauts-de-Seine) e farà una dichiarazione nella sede del partito Reinassance dopo le 20. I francesi potranno recarsi alle urne fino alle 18 (o alle 20 nelle grandi città) subito dopo saranno resi noti i primi risultati.






in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.