A- A+
Esteri
Francia, il padre di Macron svela: "Elezioni anticipate? Lo decisero mesi fa"
Emmanuel Macron

Elezioni in Francia, la mossa di Macron non è stata improvvisata. Suo padre svela tutto

La Francia domenica deciderà il suo futuro politico, il secondo turno delle elezioni legislative stabilirà se il governo di estrema destra di Le Pen e Bardella avrà o meno la maggioranza assoluta dei seggi. La mossa di Macron di sciogliere anticipatamente il parlamento è stata molto criticata, l'elettorato di sinistra soprattutto l'ha considerato un azzardo che può portare a gravi conseguenze per la Francia in caso di netto successo del Rassemblement national. Ma a svelare cosa ci sia realmente dietro a questa mossa del presidente è l'uomo che lo conosce meglio di tutti: suo padre. "Lo scioglimento del Parlamento - dice Jean-Michel Macron a Dernières Nouvelles d’Alsace e lo riporta Il Corriere della Sera - era stato deciso dall’Eliseo due mesi prima della sconfitta alle Europee".

Leggi anche: Francia, Bardella ha un bisnonno algerino e un nonno musulmano: ma non lo dice

"Non è stata - prosegue il padre di Macron - una decisione presa in base ai risultati di quella sera (il 9 giugno, la vittoria del Rassemblement National al voto per l’Europarlamento, ndr), me ne aveva già parlato due mesi prima, La considerava un’Assemblea ingovernabile". Non un gesto impulsivo, dunque, ma una scelta meditata da tempo di fronte a una maggioranza instabile. "Sono spaventato - confessa Jean-Michel Macron - per l'avanzata della destra estrema. Temo che il Rassemblement National andrà al potere. Ora, se i francesi lo vorranno, lo sperimenteranno. Vedranno il risultato".

E anche in questo caso - prosegue Il Corriere - Macron padre sembra conoscere il retropensiero del figlio: "Per la Francia è meglio viverla per due anni piuttosto che per cinque anni". Meglio subito un governo Bardella alla prova difficile di Matignon, lascia intendere, che Marine Le Pen vincitrice alle prossime presidenziali. Se il Rassemblement national affronta le ultime 48 ore di campagna elettorale con qualche difficoltà imprevista e una riduzione delle aspettative di vittoria totale domenica sera, il presidente Emmanuel Macron spera in una coalizione alternativa che però non comprenda la France Insoumise di Mélenchon, perché "un conto è fare un accordo di desistenza, un altro è governare".






in evidenza
Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.