A- A+
Esteri
Guerra Ucraina Russia, tutti gli aggiornamenti: negoziati nel weekend

Guerra Russia-Ucraina, gli ultimi aggiornamenti in diretta

 

 



Ucraina, Macron "estremamente preoccupato" per sicurezza nucleare 20.28

Il presidente francese Emmanuel Macron si è detto "estremamente preoccupato dei rischi" per la sicurezza nucleare. Lo ha reso noto l'Eliseo, annunciando che la Francia proporrà "misure concrete" per la sicurezza delle centrali nucleari.

Bombardamento vicino Kiev, 5 morti di cui 3 bambini 20.18

Cinque persone sono rimaste uccise, di cui tre bambini, in un bombardamento avvenuto nel pomeriggio sul villaggio di Markhalivka, nella regione di Kiev. Ne da' notizia il Servizio statale per le emergenze ucraino, aggiungendo che una donna potrebbe essere ancora sotto le macerie. Secondo il Servizio, citato dalla Interfax Ucraina, otto case private hanno preso fuoco a causa del bombardamento. Due bambini sono stati estratti vivi da sotto le macerie.

Ucraina: Mosca, "Negoziati non hanno fatto progressi" 20.17

Il ministro della Difesa russo, Serghei Shoigu, ha osservato che i negoziati per una soluzione pacifica del conflitto in Ucraina "non sono andati oltre il punto di partenza". "Washington e i Paesi occidentali, invece di costringere il regime di Kiev a fermare il genocidio contro la popolazione del sud-est del loro Paese, hanno iniziato a rifornirlo di armi e munizioni, preparandosi a risolvere il conflitto con la forza", ha denunciato Shoigu parlando con il segretario generale dell'Onu, Antonio Gueterres.

Stoltenberg, Polonia non pianifica fornire aerei a Kiev +RPT+ 20.05

La Polonia "non sta pianificando" di fornire aeroplani a Kiev per sostenerla nella guerra contro Mosca.

Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in conferenza stampa. "Avete visto la dichiarazione del presidente" polacco "Duda su Lodsz, la Polonia non ha in programma di inviare aeroplani all'Ucraina", ha spiegato.

Ucraina: sirene suonano a Kiev, 'andate nei rifugi' 20.05

Sirene antiaereo stanno risuonando in questo momento a Kiev. Lo annuncia sul proprio profilo Telegram la municipalita' della stessa capitale Ucraina invitando i cittadini ad andare nei rifugi.

Ucraina: Borrell, non vogliamo provocare un cambio di regime a Mosca 19.31

"Le sanzioni non sono volte a provocare un cambio di regime. Lo scopo è indebolire l'economia russa, far sentire all'economia russa per le conseguenze, e aumentare la forza e la posizione degli ucraini sui negoziati comuni. Ma niente a che vedere sul cambio di regime". Lo ha affermato l'Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, nella conferenza stampa al termine del Consiglio Affari esteri Ue straordinario.

Ucraina: Borrell, possiamo estendere banche escluse da Swift 19.16

"Stiamo valutando quale potrebbe essere un nuovo pacchetto di sanzioni nei prossimi giorni, potremmo ad esempio allargare il numero di banche escluse dal sistema Swift. Vedremo, i nostri tecnici ci stanno lavorando". Lo ha dichiarato l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell, al termine del Consiglio Affari esteri. "Prima di parlare di nuove sanzioni e' importante applicare quelle gia' adottate", ha spiegato.

Usa frenano su tweet ambasciata a Kiev su crimini guerra' 18:44

La Cnn ha riferito che il dipartimento di stato Usa ha invitato le ambasciate americane in Europa a non ritwittare il cinquettio dell'ambasciata statunitense in Ucraina, che aveva definito un crimine di guerra l'attacco russo alla centrale nucleare di Zaporizhzhya. Segno, secondo la tv, che il governo Usa potrebbe non aver condiviso il messaggio della sua rappresentanza diplomatica in Ucraina.

Ucraina: media, 100 persone sotto le macerie a Borodyanka 18.43

Circa 100 persone potrebbero trovarsi sotto le macerie delle case a Borodyanka, nella regione di Kiev. Lo rivela l'emittente statunitense Radio Liberty/Radio Free Europe.

Ucraina, da G7 nuove "severe sanzioni" alla Russia 18.26

I Paesi del G7 imporranno delle nuove "severe sanzioni" alla Russia: lo ha annunciato la stessa organizzazione in un comunicato.

Ucraina, Kiev: circa 100 persone potrebbero essere sotto macerie a Borodyanka 18.25

Sotto le macerie delle case a Borodyanka, nella regione di Kiev, potrebbero esserci circa 100 persone. Lo hanno riferito i servizi di emergenza statali ucraini (Ses). I soccorritori hanno cercato di raggiungere il luogo dell'incidente, ma sono stati colpiti dalle truppe russe, ha detto la portavoce del Ses nella regione di Kiev, Victoria Ruban.

Usa all'Onu, attacco a centrale minaccia Europa e mondo 18.21

"Lo sconsiderato attacco della Russia contro la centrale nucleare e' un'immensa minaccia per l'Europa e il mondo". Lo ha detto l'ambasciatrice americana all'Onu Linda Thomas-Greenfield alla riunione d'emergenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu.

Ucraina, Blinken: guerra potrebbe non finire presto 18.08

“Sfortunatamente, tragicamente e orribilmente, tutto questo potrebbe non finire presto e dunque dobbiamo sostenere gli sforzi che stiamo compiendo assieme”. Lo ha dichiarato il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, nel punto stampa con la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Ucraina, Blinken: invasione impunita apre vaso di Pandora 18.05

"I principi stabiliti dopo le due guerre mondiali" adesso sono "sotto attacco per l'aggressione della Russia contro l'Ucraina commessa dal presidente Putin. Se permettiamo che questi principi vengano violati impunemente, apriremo un vaso di Pandora in ogni angolo del mondo" e "la pace e la sicurezza che siamo stati in grado di stabilire svanirebbero". Lo ha dichiarato il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, nel punto stampa con la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Ucraina, Novaya Gazeta: “Costretti a rimuovere pezzi su invasione dal sito” 17.59

Il quotidiano russo Novaya Gazeta ha annunciato sui social di essere costretto a rimuovere dal suo sito il materiale sull'invasione russa in Ucraina a causa della censura del Cremlino. Il quotidiano, che è diretto dal co-vincitore del premio Nobel per la pace 2021, Dmitry Muratov, ha aggiunto che continuerà a scrivere delle conseguenze, anche economiche, cui va incontro la Russia, e della persecuzione dei dissidenti. La censura militare russa "è entrata in una nuova fase", sottolinea il quotidiano.

Ucraina, Putin a Scholz: “Aperto al dialogo se nostre condizioni verranno soddisfatte” 17.49

Il presidente russo Vladimir Putin ha manifestato la sua disponibilità al dialogo nel colloquio telefonico avuto con il cancelliere tedesco Olaf Scholz, "a condizione che tutte le richieste russe siano soddisfatte". A riferirlo è stato il Cremlino, che ha elencato durante la telefonata le sue condizioni, dalla "smilitarizzazione" e "denazificazione" dell'Ucraina, allo status neutrale e non nucleare del paese. Mosca chiede anche che la Crimea, annessa all'Ucraina nel 2014, sia riconosciuta come territorio russo e che sia esercitata la sovranità entro i confini amministrativi delle regioni separatiste di Luhansk e Donetsk.

Kiev pubblica lista prigionieri russi, “madri venite a prenderli” 17.48

Il consigliere del ministro dell'Interno ucraino, Anton Gerashchenko, ha pubblicato su Telegram la lista dei soldati russi catturati dall'esercito ucraino. Il file contiene generalità, grado e provenienza di ogni singolo militare. Al momento la lista contiene 116 nomi. "Pubblico il primo elenco di prigionieri di guerra dell'esercito russo che sono stati attirati con l'inganno nel territorio della pacifica Ucraina - scrive Gerashchenko su Telegram -. Ci saranno molte altre liste del genere, così come le liste dei soldati-occupanti morti. E la colpa di tutto questo è di Putin. Madri della Russia, venite a Kiev e prendete i vostri figli". "Vi chiedo di trasmettere queste informazioni a migliaia di sfortunate madri russe i cui figli sono stati catturati in Ucraina", conclude il consigliere.

Ucraina, fonti pentagono: “molto preoccupati per intenzioni russe su Zaporizhzhya” 17.41

Gli Stati Uniti sono "profondamente" preoccupati riguardo alle intenzioni dei russi sul controllo della centrale nucleare di Zaporizhzhya. Lo affermano fonti del Pentagono sottolineando che non sanno quante persone i russi abbiano nell'impianto e che cosa significhi che loro hanno il controllo "per quanto riguarda la continuazione delle operazioni". Riguardo poi all'attacco della notte scorsa, le fonti militari Usa mettono le mani avanti affermando di non avere ancora "un'idea precisa della natura dell'attacco, non vi possiamo dire con esattezza colpo per colpo cosa sia avvenuta e cosa hanno usato i russi per attaccare l'impianto nucleare. Ma la cosa importante - aggiungono - è che non vediamo una fuoriuscita radioattiva".

Ucraina, Bbc sospende attività da Russia, servizio opererà fuori dal paese 17.31

La Bbc in seguito alle misure decise da Mosca "che colpiscono l'indipendenza del giornalista non ci lascia altra scelta che sospendere temporaneamente il lavoro dei giornalisti della Bbc. Bbc news service in Russia continuerà ad operare fuori dalla Rusisa". Ad affermarlo in una nota è il direttore generale della Bbc, Tim Davie dopo le nuove misure decise dalla Russia. "La sicurezza del nostro staff è la nostra priorità e non siamo pronti ad esporli ai rischi criminali ai quali potrebbero esposti facendo il loro lavoro".

Ucraina, negoziatori Kiev, “nessuna concessione territoriale” 17.22

Il presidente ucraino Volodymyr Zeelensky "non farà alcuna concessione che attenti alla nostra integrità territoriale e diminuisca la nostra libertà". A sottolinearlo oggi è Mykhailo Podoliak, consigliere della presidenza e membro del team ucraino ai negoziati con la Russia. Sappiamo "dove vuole andare la Russia", la posizione della "Federazione Russa è dura, altrimenti non ci avrebbero attaccato, ma anche la posizione del capo delle Forze armate ucraine è dura. I negoziati sono difficili ma ci sono", ha aggiunto Podoliak, parlando ad una conferenza stampa a Leopoli all'indomani del secondo round di colloqui, secondo quanto riferisce la Cnn. Il negoziatore ha rimarcato che la posizione di Zelensky è "rafforzata" dal sostegno dei partner occidentali.

Ucraina, Putin: sì a dialogo se condizioni Russia accettate 17.17

"La Russia è aperta al dialogo con la parte ucraina, così come con tutti coloro che vogliono la pace in Ucraina. Ma a condizione che tutte le richieste russe siano soddisfatte", ha affermato il presidente russo Vladimir Putin nella telefonata con il cancelliere tedesco Olaf Scholz, avvenuta "su iniziativa della Germania", ha reso noto il Cremlino.

Ucraina, Putin: con Kiev mercenari da ex Jugoslavia e Siria 17.11

In Ucraina, "stiamo assistendo sempre più alla comparsa di mercenari da Paesi terzi, tra cui Albania e Croazia, militanti del Kosovo e persino jihadisti con esperienza di operazioni militari in Siria". Lo ha denunciato il presidente russo, Vladimir Putin, nel suo colloquio con il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, secondo quanto riferisce il Cremlino in una nota.

Ucraina, Mariupol: niente acqua e cibo sta finendo, serve corridoio umanitario 17.08

"Siamo semplicemente distrutti". Lo dice il sindaco di Mariupol, Vadym Boychenko, come riporta il Guardian, denunciando come in questa città ucraina, nel mirino delle forze russe, non ci siano acqua né elettricità né riscaldamento. E il cibo sta finendo. In tv il sindaco ha detto di aver chiesto un corridoio umanitario per far uscire i civili dall'area. Ieri aveva denunciato bombardamenti "senza sosta".

Ucraina, fonti pentagono: “russi sono a 25 km da Kiev, alle porte di Chernihiv e Kharkiv” 17.06

Le forze russe sono ancora a 25 chilometri a nord dal centro di Kiev, mentre si trovano ad una decina dal centro di Chernihiv e Kharkiv. Lo affermano fonti del Pentagono, sottolineando che 10 chilometri "vale a dire che si trovano alle porte della città", vista la loro estensione. Riguardo poi l'avanzata a sud, gli americani non contestano la presa di Kherson, rivendicata dai russi, anche se non hanno modo di verificarle indipendentemente. Mentre sottolineando che si combatte ancora intorno a Mykolaiv e Mariupol. "Osserviamo che le forze russe continuano ad avanzare su Mariupol - dicono le fonti - ma non crediamo che siano ancora entrati, ci sono ovviamente bombardamenti".

Ucraina: Putin cita interesse Minsk ad accesso al baltico 17.00

Il presidente russo Vladimir Putin ha parlato dell'interesse di Minsk ad una presenza sul mar Baltico, durante una telefonata con l'omologo bielorusso Alexander Lukashenko. Lo riferisce la Cnn. "Proprio oggi ho parlato della questione con il presidente della Bielorussia. I nostri amici bielorussi sono interessati ad essere presenti sul Baltico, interessati a sviluppare le loro strutture portuali. Sapete che anche io lo sostengo", ha detto Putin intervenendo in collegamento alla cerimonia per l'inaugurazione di un nuovo traghetto. Paese strettamente alleato della Russia, da cui è partita parte dell'invasione militare dell'Ucraina, la Bielorussia non ha sbocco sul mare. La Russia controlla l'enclave di Kalininigrad, che fa parte del suo territorio ed è stretta fra Polonia e Lituania sulla costa del Baltico. Ex repubbliche sovietiche, i tre paesi Baltici -Estonia, Lituania e Lettonia- guardano con particolare preoccupazione all'invasione dell'Ucraina.

Putin a Scholz, spero che Kiev sia ragionevole 16.58

Nella telefonata con il cancelliere tedesco Olaf Scholz, Vladimir Putin ha detto di sperare che Kiev abbia una "posizione ragionevole durante il prossimo round di colloqui". Lo riferisce il Cremlino, citato dalla Tass.

Appello di Navalny a marciare contro la guerra il 6 marzo 16.56

Il principale oppositore russo Alexei Navalny ha lanciato un appello ai russi, dalla prigione in cui è rinchiuso, a scendere in piazza per manifestare nel suo Paese e nel mondo il 6 marzo prossimo contro l'invasione russa dell'Ucraina. Lo scrive l'agenzia Anp. "Mostrate al mondo che i russi non vogliono la guerra. Venite nelle piazze di Berlino, New York, Amsterdam, Melbourne, ovunque. Siamo responsabili del futuro della Russia", ha detto ai suoi connazionali in un messaggio pubblicato sui social network, accusando Vladimir Putin "di aver gettato discredito sulla bandiera e sulla lingua russa". Oggi il Cremlino ha chiesto ai russi "di unirsi intorno" al presidente Vladimir Putin.

Stoltenberg, Polonia pianifica di fornire aerei a Kiev 16.54

La Polonia sta "pianificando" di fornire aeroplani a Kiev per sostenerla nella guerra contro Mosca. Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in conferenza stampa. "Avete visto la dichiarazione del presidente" polacco "Duda su Lodsz, la Polonia ha in programma di inviare aeroplani all'Ucraina", ha spiegato.

Ucraina, Mosca: "Zelensky fuggito in polonia", Kiev "è una fake news" 16.43

Giallo sulla fuga in Polonia del presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky. Nel pomeriggio, l'agenzia di stampa russa Tass, citando le dichiarazioni del presidente della Duma Vyacheslav Volodin, ha riferito della presenza del presidente ucraino nella vicina Polonia. Ma a stretto giro di posta è arrivata da Kiev la smentita. "Gli occupanti hanno diffuso un altro falso dicendo che il presidente Volodymyr Zelensky ha lasciato il Paese. Non è vero, il presidente è Kiev con la sua gente", è la replica su Telegram del canale ufficiale della Rada, il Parlamento dell'Ucraina.

Ucraina, razzo in giardino casa Zelensky: colpo mancato 16.38

Il portavoce del presidente ucraino, Serhiy Nykyforov, ha pubblicato su Facebook le immagini di quelli che sembrano essere resti di un razzo nel giardino di una delle abitazioni di Volodymyr Zelensky, a Koncha-Zaspa a sud di Kiev. "Colpo mancato", avrebbe commentato il presidente secondo il suo portavoce. 

Ucraina, Blinken: con crisi emerso valore partnership Usa-Ue 16.36

"Quando entrato in carica, poco più di un anno, la prima priorità del presidente Biden è stata di rivitalizzare le partnership, partendo dall'Unione europea". Lo ha dichiarato il segretario di Stato americano, Antony Blinken, al suo arrivo al Consiglio Esteri, insieme con l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell. "Abbiamo passato lo scorso anno concretizzando quell'impegno. Ed è molto istruttivo che ora, in tempo di crisi, l’investimento che entrambi abbiamo fatto sulla nostra relazione sta dimostrando quanto sia importante", ha aggiunto. "Ciò che ha fatto l’Unione europea negli ultimi giorni è ammirevole. La velocità con cui ha agito, le decisioni che ha preso, riguardo sia le sanzioni che il sostegno, all’Ucraina non è esagerazione definirli storici. Non fa che confermare per noi l’importanza della nostra partnership", ha evidenziato Blinken.

Ucraina: Consiglio Ue, stop estradizioni chieste dalla Russia 16.21

"Abbiamo trovato un ampio accordo per non dare seguito alle domande di cooperazione giudiziaria penale nell'ambito dell'assistenza e dell'estradizione quando queste domande vengono dalla Russia e dalla Bielorussia". Lo ha annunciato Eric Dupond-Moretti, ministro della Giustizia della Francia, Paese che presiede il Consiglio Ue, al termine della riunione a Bruxelles del Consiglio Ue Giustizia e affari interni. "La cooperazione penale implica fiducia e il rispetto del diritto internazionale", ha aggiunto il ministro. "Abbiamo auspicato - ha concluso - che si proceda caso per caso nella valutazione".

Ucraina, Kiev: donne struprate, sì a tribunale speciale 16.21

"Purtroppo abbiamo numerosi casi di donne stuprate dai soldati russi nelle città ucraine": lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, in un birefing a Londra, nella sede del think-tank Chatham House. Kuleba si è quindi detto favorevole alla proposta di un tribunale speciale avanzata dall'ex premier britannico Gordon Brown, osservando che "stiamo lottando contro un nemico che è molto più forte di noi".

Ucraina, tribunale stile Norimberga per giudicare Putin 16.17

I paesi occidentali devono approvare la creazione di un tribunale speciale per punire Vladimir Putin per la sua invasione dell'Ucraina. Lo ha affermato il ministro degli Esteri ucraino, stando a Politico.eu. Parlando a un evento online tenuto oggi dal think tank di politica estera di Chatham House, il ministro Dmytro Kuleba ha affermato che la Russia ha commesso un "crimine di aggressione" contro l'Ucraina e alla fine sarà "ritenuta responsabile delle sue azioni". "Lo scopo di questa iniziativa non è sostituire la Corte penale internazionale o qualsiasi altra giurisdizione, ma colmare il vuoto esistente nel diritto internazionale e utilizzare l'esperienza della comunità internazionale e del diritto internazionale a beneficio delle persone e dell'ordine mondiale", ha detto. Gli esperti di diritto internazionale sostengono che è necessario un nuovo tribunale perché' la Cpi ha giurisdizione solo su tre crimini - crimini di guerra, crimini contro l’umanità e genocidio - ma non sui cosiddetti crimini di aggressione nel caso della Russia, precisa Politico.eu. Questo perché Mosca non ha sottoscritto uno statuto specifico della Cpi in base al quale i paesi si impegnano a non commettere tali crimini. "Il ricorso alla guerra in Ucraina equivale a un crimine di aggressione", ha affermato Philippe Sands, professore di diritto all' University College di Londra.

Ucraina: Onu, almeno 331 civili morti e 675 feriti 16.04

Sono almeno 331 i civili rimasti uccisi - compresi sette ragazzi, tre ragazze e nove bambini - e 675 quelli feriti in Ucraina dal 24 febbraio scorso. Queste le vittime che l'Ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha potuto registrare sinora. Ma il bilancio potrebbe essere più pesante. La maggior parte delle vittime si registra a causa dell'uso di armi esplosive con un'ampia area di impatto, compresi bombardamenti dell'artiglieria pesante e attacchi aerei.

Ucraina, Scholz a Putin: "ferma immediatamente le ostilità" 16.01

Il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, ha avuto un colloquio telefonico con il presidente russo, Vladimir Putin, e lo ha esortato a cessare "immediatamente" le ostilità in Ucraina e ad "autorizzare l'accesso umanitario nelle zone dei combattimenti". Lo riferisce la cancelleria tedesca in una nota aggiungendo che Scholz "si è detto molto preoccupato" per "le immagini e le terribili notizie che provengono dal Paese".

Ucraina, Borrell: russi stanno bombardando scuole e ospedali 15.56

"I russi stanno bombardando qualsiasi cosa: ospedali, case scuole con molte vittime civili. È un modo barbaro di fare la guerra". Lo ha dichiarato l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell, al suo arrivo al Consiglio esteri insieme con il segretario di Stato americano, Antony Blinken. "Il Consiglio dell'Onu per i diritti umani manderà presto una missione per esaminare le violazioni dei diritti umani che stanno avvenendo in Ucraina. Questa è la guerra di Putin. E Putin la deve fermare. Noi resteremo uniti nel chiedere che questa guerra si fermi e si eviti di uccidere persone innocenti", ha aggiunto il capo della diplomazia Ue.

Ucraina, Kiev: abbattuto un altro jet russo nell'est 15.55

"Il nostro esercito sta difendendo i cieli dell'Ucraina. Un altro Su-25 nemico è stato abbattuto insieme al pilota". Lo riferisce il comandante in capo delle forze armate ucraine Valery Zaluzhny, secondo quanto riporta il ministero della Difesa di Kiev su Twitter. "Finora sono stati abbattuti 34 aerei e 37 elicotteri" delle forze russe, ha aggiunto. L'aereo russo sarebbe stato abbattuto vicino alla città di Volnovakha, nel sudest del Paese, tra Donetsk e Mariupol.

Kiev, fake news dalla Russia, Zelensky è qui 15.49

"Gli occupanti hanno diffuso un altro falso dicendo che il presidente Volodymyr Zelensky ha lasciato il Paese. Non è vero, il presidente è Kiev con la sua gente". Lo scrive sul proprio canale Telegram la “Rada”, il canale televisivo ufficiale del parlamento ucraino.

Ucraina, Giappone condanna attacco a centrale e invia attrezzature 15.42

Il Giappone ha condannato l'attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia da parte delle forze russe, e promette l'invio di giubbotti anti-proiettile, elmetti e altre attrezzature all'Ucraina. Così il primo ministro giapponese, Fumio Kishida, al presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, con cui ha avuto oggi un colloquio telefonico.

Kiev, ipotesi colloqui con Mosca già nel weekend 15.21

Il terzo round dei colloqui tra Russia e Ucraina, annunciato per l'inizio della prossima settimana, potrebbe essere anticipato a domani o dopodomani. Lo ha detto Mikhaylo Podoliak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, citato dalla Tass.

Ucraina: Senegal convoca ambasciatore, illegale il reclutamento 15.07

Il Senegal ha condannato l'ambasciata ucraina per il suo appello rivolto ai combattenti, invitati a unirsi agli sforzi di Kiev nel respingere le forze armate russe, ammonendo che il reclutamento di mercenari o volontari viola le sue leggi. In un comunicato di ieri sera, il ministero degli Esteri senegalese ha convocato l'ambasciatore ucraino dopo aver letto "con stupore" un post sulla pagina Facebook dell'ambasciata, che sollecita gli stranieri ad arruolarsi. L'ambasciatore di Kiev in Senegal, Yuril Pyvovarov, ha detto al ministero degli Esteri che 36 cittadini senegalesi si erano già offerti volontari, secondo quanto afferma il comunicato, e il ministero ha "fermamente condannato" la mossa, sollecitando l'ambasciata a ritirare il proprio appello. "Il reclutamento di volontari, mercenari o combattenti nemici sul territorio senegalese è illegale", ha aggiunto. Il Senegal rientra fra i 35 Paesi che si sono astenuti nel voto della risoluzione Onu con cui si è condannata a larga maggioranza l'invasione russa dell'Ucraina. Dakar ha dichiarato in seguito di aderire ai "principi di non allineamento e a una risoluzione pacifica della disputa".

Ucraina, Kuleba a Nato: non lasciate che Putin trasformi Paese in Siria 14.41

"Agite ora prima che sia troppo tardi. Non lasciate che Putin trasformi l'Ucraina in una nuova Siria. Siamo pronti a combattere. Continueremo a combattere. Ma abbiamo bisogno di partner che ci aiutino con azioni concrete, risolute e rapide, ora". E' il messaggio che il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha riferito alla ministeriale esteri della Nato, secondo quanto riferito sul suo account Twitter.

Ucraina, Stoltenberg: “usate bombe a grappolo e armi in violazione diritto internazionale” 14.35

"Abbiamo visto l'uso di bombe a grappolo e ci sono state notizie dell'uso di altro tipo di armi che sarebbero in violazione del diritto internazionale". Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, esprimendo il suo apprezzamento per l'avvio dell'inchiesta da parte del tribunale penale internazionale. "Putin deve rispondere delle sue responsabilità", ha detto.

Ucraina, Cremlino: per ora no firma di documenti nei negoziati 14.29

"Per ora non si parla di documenti. Ripeto ancora una volta che i colloqui sono stati una buona opportunità per trasmettere chiaramente alla parte ucraina la nostra visione su come risolvere questo problema. Poi tutto dipenderà dalla reazione della parte ucraina. Per ora, riteniamo che sia prematuro fornire altre valutazioni". Così il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato Da Ria Novosti, alla domanda se sia in programma la firma di documenti nell'ambito dei negoziati tra Russia e Ucraina

Mosca, “Zelensky ha lasciato l'Ucraina, ora è in Polonia” 14.29

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky "ha lasciato l'Ucraina ed è andato in Polonia". Lo sostiene il presidente della Duma russa Vyacheslav Volodin sul suo canale Telegram, secondo quanto riferisce la Tass. Non c’è nessuna conferma da parte ucraina.

Ucraina: Nato, prossimi giorni saranno peggio; con più morti 14.08

“È probabile che i giorni a venire siano peggiori, con più morti, più sofferenza e più distruzione", Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, al termine del Consiglio Nato sulla guerra in Ucraina.

Ucraina: Nato, accordo su no a nostri aerei in cieli Kiev 14.06

"Gli alleati sono d'accordo che non dobbiamo avere aerei Nato operativi nello spazio aereo ucraino o truppe Nato nel territorio ucraino". Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, al termine del Consiglio Nato.

Ucraina, Cremlino: negoziati si fanno in silenzio 13.45

Il Cremlino è convinto che i colloqui tra le delegazioni della Federazione Russa e dell'Ucraina debbano essere condotti nel silenzio e non essere oggetto di divulgazione pubblica. Così il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov esortando i cittadini russi citato Da Ria Novosti. "Lo ripetiamo ancora una volta, siamo convinti che tali negoziati in una situazione del genere dovrebbero, ovviamente, essere condotti in silenzio e non essere oggetto di divulgazione pubblica", ha sottolineato Peskov.

Ucraina, abitante Kherson: “uomini sequestrati e portati via” 13.43

La situazione nelle città occupate dai russi sta peggiorando e la popolazione sta subendo violenze da parte delle truppe russe. E' la denuncia di un abitante della cittadina di Kherson nel sud dell'Ucraina raccolta dalla Cnn. "Non possiamo uscire, gli uomini vengono sequestrati e portati via". L'emittente americana spiega di aver potuto vedere un video di un cittadino in cui si vede un convoglio di auto civili accompagnato da alcuni veicoli militari russi mentre arrivavano a Kherson mercoledì notte. "Ieri 50 autobus dalla Crimea sono passati di qui e si sono stabiliti nella sede dell'amministrazione locale", ha spiegato il cittadino, ma la Cnn precisa di non aver potuto verificare la provenienza delle auto. Nel suo racconto, l'abitante di Kherson riferisce che anche la tv ucraina non è più visibile, mentre vengono trasmessi i canali tv russi, che mostrano la situazione nella città calma e i bambini che vanno a scuola. Anche la rete di telefonia mobile, spiega l'abitante, è stata interrotta.

Ucraina, Di Maio: "no fly zone rischio conflitto continentale" 13.39

"Si andrà verso un no alla no fly zone perché questo coinvolgerebbe direttamente la Nato nel conflitto. E questo scatenerebbe un conflitto almeno a livello continentale che avrebbe degli effetti devastanti su tutta l’Europa e questo non lo vogliamo". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine del Consiglio Nato in corso a Bruxelles. 

Ucraina, Di Maio: lavoriamo per riportare Putin al tavolo 13.37

“Come Nato siamo d’accordo per lavorare per la pace, per riportare al tavolo le parti con uno spirito costruttivo, soprattutto portare Putin al tavolo per raggiungere una soluzione diplomatica a questa crisi”. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, al margine del Consiglio Nato in corso a Bruxelles. 

Ucraina, Cremlino ai russi: ora bisogna unirsi intorno a Putin 13.32

"C'è chi sostiene l'azione della Federazione russa in Ucraina, c'è chi non capisce, ma ora bisogna stare insieme, unirsi intorno al presidente". Così il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov esortando i cittadini russi citato Da Ria Novosti. 

Ucraina, politico Kharkiv: 2 mila vittime inclusi 100 bambini 13.28

“I civili uccisi nella guerra in Ucraina si contano nell’ordine delle migliaia di persone” e le autorità della regione di Kharkiv hanno contato che “oltre duemila persone sono state uccise e oltre cento bambini sono stati uccisi o feriti. Ogni ora ci sono altre vittime e altri edifici vengono distrutti” tra questi “scuole, centri culturali e università”. Lo ha dichiarato Sergey Chernov, presidente del Consiglio regionale di Kharkiv, nel nordest del Paese, nel Summit europeo delle regioni e delle città organizzato dal Comitato europeo delle regioni a Marsiglia. “Abbiamo organizzato un centro di coordinamento per le persone sfollate nella zona Est dell’Ucraina” e “stiamo distribuendo medicine mentre contrattacchiamo le forze russe”, ha aggiunto il politico locale. “La situazione è terribile, siamo stati bombardati e la gente sta finendo il cibo e l’acqua”, ha sottolineato Chernov.

Ucraina, Fico: piano straordinario per accogliere profughi 13.20

"L'Europa si appresta ad affrontare una crisi umanitaria forse senza precedenti. Tutti noi dobbiamo essere in grado di accogliere i profughi ucraini anche nelle nostre case, per un piano straordinario umanitario che dobbiamo mettere in campo il prima possibile e nel miglior modo possibile". Lo ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico, a margine della riunione straordinaria in videoconferenza dei presidenti di Parlamento dei Paesi membri dell'Unione europea, con la partecipazione dello speaker del Parlamento ucraino Ruslan Stefanchuk.

Ucraina, società che controlla Zaporizhzhya: “dirigenti sotto minaccia armi dei russi” 13.10

I dirigenti della centrale nucleare di Zaporizhzhia stanno lavorando "sotto la minaccia armata dei russi". E' quanto afferma su Telegram Petro Kotin, capo di Energoatom, la società statale ucraina che controlla il generatore nucleare. Le forze russe, continua, "sono entrate nel perimetro dell'impianto nucleare, hanno preso il controllo del personale e dei dirigenti dell'impianto". Kotin ha inoltre spiegato che lo staff dell'impianto "è stato fatto entrare questa mattina per svolgere le loro attività". Ed ha precisato che la società "non ha una connessione diretta con l'impianto" e sta ottenendo le informazioni da fonti interne.

Ucraina, Zelensky: “bene inchiesta Onu, riconoscere responsabilità criminali russi” 13.01

''Accolgo con favore l'istituzione da parte del Consiglio dei diritti umani dell'Onu della Commissione internazionale d'inchiesta per indagare sui crimini di guerra russi contro l'Ucraina. Le prove saranno documentate e utilizzate nei tribunali internazionali. I criminali di guerra russi saranno ritenuti responsabili''. Lo ha scritto su Twitter il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Gran Bretagna chiede Consiglio sicurezza Onu dopo attacco a centrale 12.37

La ministra degli Esteri britannica Liz Truss ha chiesto la convocazione d'urgenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu dopo l'attacco russo alla centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia, come aveva preannunciato nella notte il premier Boris Johnson dopo una telefonata col presidente Volodymyr Zelensky.

Ucraina: Lukashenko, non parteciperemo. Ma rafforza forze difesa 12.24

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko annuncia che le forze armate del suo Paese non prenderanno parte "all'operazione militare speciale" in Ucraina, mentre il colonnello Anatoly Bulavko rende noto di aver rafforzato le forze di difesa aerea in servizio proprio su richiesta dello stesso Lukashenko. "Questo ci consentirà di aumentare l'efficienza dell'intera rete di difesa aerea", dice l'alto ufficiale citato dalle agenzie russe Tass e Interfax. Poco prima Lukashenko aveva rassicurato il suo popolo spiegando che "l'esercito bielorusso non ha partecipato all'operazione speciale e non ha alcuna intenzione di farlo", anche perché' "sarebbe un regalo all'Occidente". "Non importa quanto certe forze ci stiano spingendo ad un ingresso nelle operazioni militari sul territorio ucraino - ha detto -. Voi non avete alcun motivo per preoccuparvi. Voglio sottolineare ancora una volta che le nostre forze stanno sorvegliando il confine tra Brest e Mozyr".

Ucraina: Zelensky, “Oggi vedremo se accordo corridoi umanitari funziona” 12.12

"Oggi vedremo se l'accordo sui corridoi umanitari funziona". Lo ha detto il presidente Volodymyr Zelensky riferendosi all'intesa raggiunta ieri nei colloqui tra le delegazioni russe ed ucraini per creare corridoi umanitari che permettano ai civili di lasciare le zone di combattimento. "La capitale Kiev rimane l'obiettivo principale degli occupanti, ma non ci faremo piegare", ha poi aggiunto.

Ucraina: Michel a Zelensky, sicurezza nucleare non sia a rischio 12.03

"La sicurezza nucleare non dovrebbero essere messa a repentaglio da attacchi indiscriminati". Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, in una telefonata al presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, di cui ha dato conto su Twitter.

Ucraina: vice sindaco Mariupol a nato, “Putin non si fermerà, svegliatevi e intervenite” 11.38

Il vice sindaco della città ucraina di Mariupol rivolge un appello "ai leader della Nato", chiede l'invio di truppe in Ucraina, "supporto militare diretto", denunciando una "guerra alla democrazia". "Non c'è modo di fermare Putin", di impedirgli di "uccidere i nostri civili dal cielo fin quando la Nato non si sveglierà e capirà che non è un conflitto regionale, è una guerra alla democrazia, alla libertà", ha detto Sergei Orlov a Bbc Radio 4. "Sembra che i leader della Nato - ha incalzato - non capiscano che Putin non si fermerà, sono spaventati ed è deplorevole". Orlov ha detto di sperare che "un giorno comprendano che è assolutamente necessario fornire supporto militare diretto all'Ucraina per fermare Putin o almeno chiudere il nostro spazio aereo per proteggerci dalle minacce dal cielo". "Sappiamo già che è pronto a uccidere tutti i civili che vuole", ha aggiunto.

Ucraina: Zelensky, no fly zone per impedire attacchi russi a impianti nucleari Milano 11.10

"Abbiamo bisogno di una chiusura immediata dei cieli sull'Ucraina, perché solo questo può garantire che la Russia non colpirà gli impianti nucleari". Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky dopo l'attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, citato da Ukrainska Pravda. 

Ucraina, Zelensky ai russi: abbiamo combattuto insieme nel 1986 disastro Chernobyl 10.40

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha detto che ucraini e russi "hanno combattuto insieme nel 1986 le conseguenze del disastro di Chernobyl" stigmatizzando gli attacchi dell'esercito invasore alle centrali nucleari. Zelensky ha quindi affermato in un videomessaggio che "La mattina del 9° giorno di guerra, il numero dei soldati uccisi dall'aggressore ha raggiunto le 9.20 unità. Li stiamo battendo vicino a Mykolayiv. Li stiamo battendo vicino a Kharkiv. Li stiamo battendo vicino a Kiev", ha detto. Secondo Zelensky, "la capitale un obiettivo chiave per gli occupanti". "Ma non infrangeranno la nostra capacità di essere uno Stato. Mai”.

Ucraina, Stoltenberg (Nato): non cerchiamo conflitto con Russia 10.23

"La Nato è un'alleanza difensiva: non cerchiamo il conflitto con la Russia". Lo ha detto il segretario generale Jens Stoltenberg in apertura di un vertice con i ministri degli Esteri dell'Alleanza. Citando l'articolo 5 del trattato, Stoltenberg ha però assicurato che la Nato "difenderà ogni centimetro (inch) del suo territorio". 

Ucraina, vice premier gb: Putin rischia condanna per crimini di guerra 10.05

Secondo Dominic Raab, vice primo ministro del Regno Unito, Lord Cancelliere e Segretario di Stato per la giustizia, il presidente russo Vladimir Putin sarebbe "a rischio" di finire in prigione per crimini di guerra commessi dalle forze russe da lui invio in Ucraina. Intervenendo poco fa in diretta a Times Radio, alla domanda se alla fine del conflitto il presidente russo possa essere "incarcerato per crimini di guerra", Raab ha detto che tale ipotesi è "un rischio molto reale che ora Putin deve contemplare. Al di là della sua situazione personale, ogni comandante che opera in Ucraina, o addirittura a Mosca, quando si trova di fronte a ordini illegali, che si tratti di prendere di mira civili o altro, ora sa che il tribunale penale internazionale procura sta indagando e iltore capo Karim Khan è in viaggio in. Ora devono sapere che corrono il rischio molto reale di finire sul banco degli imputati di un tribunale e, infine, in una prigione se eseguono ordini illegali". 

Ucraina: Nato, attacco centrali è incoscienza questa guerra 9.40

"L'attacco alle centrali nucleari è la dimostrazione dell'incoscienza di questa guerra". Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, al punto stampa con il segretario di Stato americano, Antony Blinken, in merito all'attacco alla centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia. 

Ucraina: sirene d'allarme a Leopoli 9.54

A Leopoli hanno risuonato poco fa le sirene di allarme anti bombardamento. La popolazione è stata invitata a raggiungere un rifugio. Lo ha constatato l'ANSA sul posto. La città è protetta da almeno tre anelli di check point delle forze ucraine e cavalli di frisia dove vengono i documenti sia all'ingresso che all'uscita. 

Ucraina: Cina tace su conflitto alla vigilia del congresso nazionale del popolo 9.54

La lotta al Covid con gli Stati Uniti, ei rapporti sul ''rispetto reciproco'', sono stati i temi centrali della conferenza stampa annuale del parlamento della quinta sessione della XIII Assemblea Popolare Nazionale, Zhang Yesui. Nessun accenno, invece, alla guerra in Ucraina alla vigilia del Congresso nazionale del Popolo. Rispondendo a una domanda di un giornalista russo, il parla ha solo parlato delle attuali tensioni tra la Cina e la Lituania.
 

Guerra, colpita centrale nucleare. Biden: "Putin fermati subito"

Non c'è tregua, la guerra in Ucraina non smette ma anzi il livello dell'intensità del conflitto si alza ancora di più nella nona giornata di scontri. I russi hanno colpito la centrale nucleare più grande d’Europa, la quinta al mondo. I soldati di Putin combattono per uno dei punti strategici più importanti dell’Ucraina e non solo. E’ la centrale di Zaporizhzhia nell’Ucraina centrale nei pressi della città di Enerhodar, sulle sponde del bacino idrico di Kachovka sul fiume Dnepr. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato Mosca di ricorrere al "terrore nucleare" e di voler "ripetere" il disastro di Chernobyl dopo aver sostenuto che le forze russe hanno sparato su una centrale nucleare.

"Nessun paese diverso dalla Russia ha mai sparato contro le centrali nucleari. Questa è la prima volta nella nostra storia. Nella storia dell'umanità. Lo stato terrorista ora ha fatto ricorso al terrore nucleare", ha detto Zelensky in un video messaggio. Dopo momenti di panico e dichiarazioni incrociate le unita' del servizio di emergenza statale dell'Ucraina hanno ottenuto il permesso per entrare nella zona del rogo così da poter spegnere l’incendio. Tuttavia, l’attacco di Mosca ha scatenato le reazioni dell’Occidente. Biden ha detto alla Russia di fermare immediatamente quegli attacchi. L’ente regolatore dell' Ucraina ha riferito all'Aiea che non sono stati segnalati cambiamenti nei livelli di radiazioni nel sito della centrale nucleare.

Leggi anche: 

"Russia pronta a usare l'arma nucleare tattica. Europa e Nato nel mirino"

Armi alla Colombia, Mulé (Difesa): "Irrituale l'intervento di D'Alema"

Ucraina, "Terza Guerra Mondiale? A questo punto non si può escludere"

Russia-Nato, no-fly zone sull'Ucraina vuol dire Terza Guerra Mondiale

Inflazione, Vincenzo Visco: "Il governo? Può fare ben poco...”

Biden risponde a una contestatrice: "Tra i soldati morti c'è anche mio figlio"

Ucraina e marketing in tempo di guerra, Riccardo Pirrone: “No al peacewashing”

ENI gas e luce, GreenIT acquisisce progetti eolici per 110 MW

ASPI, accordo con organizzazioni sindacali per la sicurezza sul lavoro

Ita Airways dedica i nuovi aerei ai campioni dello sport italiano

Iscriviti alla newsletter
Tags:
guerra russia ucrainaterza guerra mondiale





in evidenza
Giorgia Meloni compare in video e il cane impazzisce

MediaTech

Giorgia Meloni compare in video e il cane impazzisce


in vetrina
Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League

Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League


motori
Lancia svela la Ypsilon HF e annuncia il ritorno nei Rally Gr4

Lancia svela la Ypsilon HF e annuncia il ritorno nei Rally Gr4

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.