A- A+
Esteri
Guerra Ucraina Russia, futuro nero per un'Europa nemica di sé stessa

Europa, il futuro e il rischio della decadenza dell'Unione

Leggo a destra e a manca che una delle cause del comportamento di Vladimir Putin (come anche di Xi Jin-ping) è la convinzione dell’estrema decadenza dell’Europa Occidentale. Quella propaggine dell’Eurasia che dominò il mondo è oggi imbelle, debole, e convinta avere tutte le colpe. Insomma è nemica di sé stessa. E chi è convinto di non poter vincere si condanna da sé alla sconfitta.

Mi vergogno a confessarlo, ma sono d’accordo con Putin e Xi. Dove dissento è sull’irreversibilità del processo: non perché sia convinto che ci riprenderemo, ma perché il futuro rimane imperscrutabile. Chiunque sia sicuro di un certo esito rischia amare delusioni. Oggi non c’è augure, aruspice o astrologo di qualunque pelame che non predica a Putin grossi guai.

Il passato al riguardo ci fornisce esempi contraddittori. I greci erano divisi e litigiosi e, come gli italiani del Rinascimento, erano pronti ad allearsi con lo straniero pur di dare addosso agli odiati conterranei. E anche su questo contava il Grande Re persiano. Tuttavia, nel 490 a.C., a Maratona, essi furono capaci di superare le loro divisioni e infliggere una indimenticabile sconfitta all’autocrate asiatico. Viceversa dopo l’invasione romana la decadenza fu irreversibile e definitiva. Ecco perché non possiamo dire nulla di sensato, sul futuro dell’Europa. Oggi si parla di indipendenza energetica e di un esercito comune: ma dureranno, questi buoni propositi? Di fatto, la nostra Unione parolaia da sempre è in “surplace”.

Per cominciare, l’orrore delle armi ci ha letteralmente accecati. Ignoriamo che se oggi non temiamo per le nostre vite e per la nostra libertà non è perché per decenni abbiamo avuto bellissimi ideali ma perché la Nato è capace di difenderci. Ma siamo inguaribili: qualcuno ci dà la colpa dell’invasione dell’Ucraìna sostenendo che, se avessimo sciolto la Nato, Putin non si sarebbe sentito accerchiato e non avrebbe invaso l'Ucraìna. E se invece avesse invaso l’Europa fino a Lisbona?

Ma forse bisognerebbe invidiare gli sciocchi, perché chi ha avuto ogni giorno la coscienza di questa decadenza non ha mai smesso di soffrirne.

Continua a leggere

Commenti
    Tags:
    europaguerra russia ucrainanato





    in evidenza
    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    Nostalgia Masolin

    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    
    in vetrina
    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti

    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti


    motori
    Lamborghini la rivoluzione sostenibile: un futuro di Innovazione e tecnologie

    Lamborghini la rivoluzione sostenibile: un futuro di Innovazione e tecnologie

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.