A- A+
Esteri
Ucraina, assicurazioni aeree: stop coperture. Kiev: "Non volate sul Mar Nero"

Ucraina, la guerra dei cieli è già iniziata. "Da lunedì stop degli assicuratori alla copertura dei voli" 

Cresce la tensione in Occidente di un imminente attacco russo in Ucraina: le compagnie assicurative britanniche, che riassicurano altre società internazionali del settore, hanno informato tutti i proprietari di aeromobili mondiali che la copertura assicurativa per i velivoli in Ucraina cesserà di operare entro 48 ore.

Lo scrive l'agenzia russa Ria Novosti, citando fonti del settore rilanciate dal portale specializzato ucraino Strana.uaI proprietari di jet privati hanno confermato di aver ricevuto il messaggio. "Nessun aereo decollerà dall'Ucraina da circa metà della giornata di lunedì", ha riferito una fonte. L'azione delle compagnie assicurative porterebbe a una chiusura di fatto dello spazio aereo ucraino.

Kiev dal canto suo ha raccomandato le compagnie aeree di non sorvolare lo spazio aereo sopra il Mar Nero -dove la flotta russa effettua manovre con più di 30 navi- tra il 14 e il 19 febbraio in quanto è una "zona potenzialmente pericolosa". Una misura adottata dopo che la Russia, la scorsa settimana, ha pubblicato una notifica simile per i piloti proprio per queste date. 

Crisi Ucraina, Kiev punta a mantenere lo spazio aereo aperto: stanziati 600 milioni 

Nel frattempo però ha anche promesso di mantenere aperto il suo spazio aereo nonostante il timore di un' imminente invasione russa. "Lo spazio aereo sull'Ucraina rimane aperto, lo Stato sta lavorando per prevenire i rischi per i vettori aerei", ha fatto sapere il ministero delle Infrastrutture ucraino.

Il governo ha dovuto reagire pubblicamente dopo che la compagnia aerea ucraina SkyUp aveva fatto sapere che un volo che copre la rotta tra Madeira e Kiev è dovuto atterrare a Chisinau, in Moldavia, perché la compagnia irlandese proprietaria dell'aereo gli aveva vietato di sorvolare lo spazio aereo ucraino.

Il governo a Kiev, riconoscendo che alcune compagnie "hanno difficoltà con le fluttuazioni dei mercati assicurativi, ha dunque convocato un incontro - presente il Servizio aeronautico statale dell'Ucraina, UkSATSE, l'aeroporto internazionale di Borispol e le compagnie aeree ucraine- per calmare le compagnie aeree e cercare una soluzione. Al termine, e dopo una riunione straordinaria dell'esecutivo, il premier Denys Shmyhal, ha dunque annunciato lo stanziamento di quasi 600 milioni di dollari "per garantire la sicurezza dei voli in Ucraina per le compagnie assicurative e di leasing".

Il ministero delle Infrastrutture ha inoltre garantito che la maggior parte delle compagnie aeree continuerà a operare senza restrizioni. Attualmente sono 29 le compagnie aeree straniere che operano voli da 34 Paesi verso l'Ucraina. La KLM olandese sabato, "dopo un'analisi esauriente della sicurezza", ha annunciato che "smetterà di volare in Ucraina".

Del resto nessuno ha dimenticato la tragedia avvenuta nel 2014 quando il volo MH17 della Malaysia Airlines, con 298 persone a bordo, fu abbattuto nell'Ucraina orientale da un missile russo Buk lanciato dal territorio separatista filo-russo, come dimostrato dalle prove presentate nel processo svoltosi in Olanda.

LEGGI ANCHE:
Ucraina, ultima telefonata Biden Putin. "Rischiamo la terza guerra mondiale"
Ucraina, Nato: "I russi pronti per il golpe". Biden: "Americani via da Kiev"
Russia, esercitazioni militari in Bielorussia con 30mila soldati
Commenti
    Tags:
    bidencrisi ucrainakievmoscaputin





    in evidenza
    World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024

    La “Pietà” di Gaza

    World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024

    
    in vetrina
    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


    motori
    DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

    DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.