A- A+
Esteri
Ungheria e Serbia, Orban-Vucic favoriti. I filorussi tirano alle urne europee
Vladimir Putin e Victor Orban

Elezioni Ungheria, per la prima volta qualche incertezza per Orban, che resta comunque favorito

Per la prima volta Viktor Orban potrebbe sentire un brivido di suspense all'apertura delle urne elettorali. Per la prima volta da dodici anni l'opposizione ha un candidato unitario per sfidare il premier magiaro deciso a conquistare il quarto mandato: l'Ungheria va al voto, questa domenica, con 199 deputati da mandare in Parlamento e 9,7 milioni ungheresi chiamati ai seggi, ma in palio c'è soprattutto il futuro dell'uomo che dal 2010 si considera tutt'uno con il Paese che guida, e con esso un bel pezzo degli equilibri geopolitici europei.

Oggi i toni sono pacifisti ("dobbiamo rimanere fuori dal conflitto ucraino") così come sull'onda del fragore delle bombe che cadono su Kharkiv e Mariupol potrebbero rimodellare i rapporti di Budapest nell'Ue: anche per questo nei palazzi di potere delle maggiori capitali europee in queste ore passano di mano in mano i sondaggi in arrivo dall'Ungheria. Il partito di Orban, Fidesz, segna solo un leggero vantaggio nei confronti dell'alleanza che sostiene lo sfidante Peter Marki-Zay, un conservatore che vuole mettere fine al "potere antidemocratico" di Orban per riportare l'Ungheria su "una via europea". 

Marki-Zay - un outsider in folgorante ascesa - si mostra sicuro di sé: "Non ho mai vinto un sondaggio, ma non ho mai perso un'elezione", ripete ad ogni comizio. Di contro, il premier in carica sembra costretto a reinventare la sua immagine internazionale a causa dell'Ucraina, con la vicinanza a Putin oggi più difficile da gestire nei confronti dei suoi alleati a Varsavia e nel resto del blocco conservatore dell'est europeo. Insomma, al netto delle mobilitazioni dell'ultimo minuto, la sfida è aperta.

Elezioni Serbia, il filorusso Vucic grande favorito

Si vota anche in Serbia contemporaneamente per le elezioni parlamentari anticipate, per le presidenziali e le amministrative in 14 Comuni, fra i quali Belgrado. Al voto partecipano le forze di opposizione, che avevano invece boicottato le ultime legislative del giugno 2020, per protesta contro l' "autoritarismo" del presidente Aleksandar Vucic e il suo "stretto controllo sui media". Come riporta Repubblica, "grandi favoriti sono comunque Vucic e il suo Partito del progresso serbo (Sns, conservatore). Sondaggi e previsioni lo danno infatti vincitore alle presidenziali già al primo turno, mentre l’Sns non dovrebbe avere difficoltà ad affermarsi con largo margine sia alle legislative che alle amministrative".

Leggi anche: 

" Spese militari, sondaggio di Affaritaliani boccia la linea Draghi-Mattarella

Governo, Draghi a casa se Conte lo molla. Il Pd non ci sta, elezioni a giugno

Aumento spese militari, "la Lega è al fianco di Draghi". Intervista

Generali licenzia Cirinà: "Non leale".Calta porta già in dote 1 euro al titolo

Green Pass, Puzzer ad Affari: “Vogliono licenziarmi. Che mi arrestino...”

Ascolti TV ieri 29 marzo 2022: Ore 14 vola con il direttore Angelo Perrino

Paola Ferrari via da Rai: Sgarbi e La Russa la difendono. Sei d'accordo? FOTO

Ucraina, Antonio Razzi in missione al confine: "Non mi vogliono nel Paese". VIDEO

Digital Platforms: tecnologie e cybersecurity a supporto della società

Banca Ifis: lo sport in Italia vale 96 miliardi di euro. 3,6% del PIL

Banca Ifis, al via l'Osservatorio sullo Sport System italiano

Commenti
    Tags:
    orbanserbiaungheriavucic





    in evidenza
    Affari in rete

    MediaTech

    Affari in rete

    
    in vetrina
    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


    motori
    Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

    Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.