A- A+
Food
Carne sintetica, ecco come i mattoncini Lego hanno aiutato la ricerca
Lego sfusi

Carne sintetica, ecco come i mattoncini Lego hanno aiutato la ricerca in laboratorio

Durante la ricerca per la coltivazione della carne in laboratorio, gli scienziati si sono rivolti a Lego, la celebre azienda danese del mattoncino, leader nel mercato dei giottacoli. L'avreste mai detto? Un team congiunto di esperti della Pennsylvania State University e dell'Università dell'Alabama ha infatti pubblicato uno studio in cui hanno utilizzato i Lego per risolvere uno dei problemi più grandi della carne coltivata in laboratorio: la consistenza

Le cellule della carne coltivata in laboratorio devono crescere in modo strutturato, affinché si vada oltre la natura informe della carne macinata. Così il gruppo di ricerca è riuscito a costruire un'impalcatura con l'amido e lo ha fatto attraverso i Lego, usando i mattoncini colorati di base e un motore Lego, ovvero un dispositivo che trasforma le fibre di amido in una robusta rete su cui può propagarsi la carne sintetica. In sostanza si tratta di una rete di fibre rigide che tiene in posizione le cellule nel corso della loro crescita. Mentre nel corpo di un animale, le cellule muscolari, adipose e del tessuto connettivo crescono tutte insieme in un ambiente strutturato, in un laboratorio invece ogni elemento della carne deve essere coltivato separatamente e successivamente combinato.

Leggi anche: Carne sintetica, in Inghilterra la prima banca cellulare libera da licenze

Iscriviti alla newsletter
Tags:
carne coltivata in laboratoriocarne sinteticalego




in evidenza
Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO

Cronache

Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO


in vetrina
PIcchi fino a 40 gradi (ecco dove). Ma poi nubifragi e grandinate

PIcchi fino a 40 gradi (ecco dove). Ma poi nubifragi e grandinate


motori
Alpine sfida e delusione a Le Mans: ritiro doppio per guasti

Alpine sfida e delusione a Le Mans: ritiro doppio per guasti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.