A- A+
Food
Sassicaia rende più di Hermés, l'alta moda mette gli occhi sul vino. Il caso

Il vino fa rima con lusso: il caso del Sassicaia che rende più di Hermés

Hanno fatto molto discutere le ultime dichiarazioni del ministro dell’Agricoltura e della Sovranità alimentare Francesco Lollobrigida e di Renzo Rosso, fondatore di Diesel e della holding Brave Wine, sul futuro vitivinicolo. Paragonare il vino al lusso e Vinitaly a una sfilata di moda sono infatti argomenti difficili da accettare per i “puristi” in materia enoica. Due concetti espressi rispettivamente da Lollobrigida e da Rosso; secondo quest'ultimo “il vino deve tendere al mondo del lusso perché è lì che si fa più margine” (ne abbiamo parlato qui). Eppure, secondo quanto riporta il Gambero Rosso, una parte del vino è già super-lusso e con delle marginalità che fanno impallidire quelle di aziende che fanno borse in pelle pregiata, gioielli e orologi.

Uno dei casi più esemplificativi riguarda l'Italia e si chiama Sassicaia. Tenuta San Guido, società che produce il celeberrimo Supertuscan, ha chiuso il bilancio 2021 (ultimo esercizio disponibile) con un rapporto ebitda/fatturato di oltre il 62%. Per capirci, quello di Hermès, la storica maison francese che produce borse super esclusive - come la Kelly che ha tempi di attesa di 2/3 anni dal momento dell'ordine alla consegna (per non parlare dei prezzi) - è del 45,72% e rappresenta il valore più alto in assoluto.

Leggi anche: Uva, allarme peronospora: a rischio un terzo della produzione di vino

Iscriviti alla newsletter
Tags:
hermeslussosassicaiavino




in evidenza
Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...

Carlo Conti a Sanremo

Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


motori
Concept Mercedes-AMG PureSpeed: il futuro delle Hypercar Mythos

Concept Mercedes-AMG PureSpeed: il futuro delle Hypercar Mythos

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.