A- A+
Green
Bollette e maxi stangata, Cingolani: "Stiamo lavorando per modificarle"

Transizione verde, il ministro Cingolani: "Stiamo lavorando a una ristrutturazione della bolletta" 

Cambiamenti climatici, transizione ecologica ed economica, prezzo verde da "pagare", rincari delle bollette di luce e gas in arrivo: il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, ai microfoni di 24Mattino su Radio 24, fa il punto sui temi energetici caldi del momento. Primo fra tutti il rincaro, seppur calmierato, di elettricità e luce per milioni di italiani. 

"Siamo intervenuti per mitigare gli effetti degli aumenti soprattutto sulle fasce più deboli e sulle pmi ma stiamo lavorando su un provvedimento molto più strutturale. E' un problema che hanno tutte le Nazioni d'Europa", ha in primis rassicurato il ministro della Transizione Ecologica Cingolani. "Stiamo lavorando molto alla ristrutturazione di come viene computata la bolletta", ha spiegato. 

Ma non solo. Tra i punti chiave dell'attualità c'è anche la crisi climatica. La giornata di ieri, con la Youth4Climate tenutasi a Milano, è stata solo un preambolo di un autunno carico di incontri, in vista della Cop26 di novembre. In questo quadro i giovani attivisti avranno la possibiità di farsi sentire davanti ai big del mondo. "Sono convinto che con la loro visione da Millennial usciranno idee utili e molto interessanti", ha sottolineato Cingolani, ministro della Transizione ecologica, ai microfoni di Radio 24.

E sulle attiviste Vanessa Nakate e Greta Thunberg, Cingolani ha osservato: "E' ovvio che il loro linguaggio è diverso dal nostro ma al di là del linguaggio, delle posizioni rispettive, siamo tutti d’accordo su quello che c’è da fare". "I giovani che protestano - ha aggiunto il ministro - hanno dei genitori che lavorano, ricordiamoci che se accelerassimo dei cambiamenti rischieremmo di sacrificare milioni di famiglie, dobbiamo mettere tutto sulla bilancia per essere sostenibili". Per Cingolani "c'è un rischio sui costi della transizione ma c'e' anche una certezza: dobbiamo intervenire. E' un cambiamento epocale, siamo in ritardo ma non è facile, non abbiamo un piano B ma non sia uno scontro ideologico". 

Ma intanto sul web scoppia la bufera sul "fuorionda di Greta". Dietro le quinte infatti il ministro del Mite, parlando con un collaboratore, domanda: "Alla fine, al di là delle chiacchiere, abbiamo detto tutti la stessa cosa, no?”.  “Io alla fine ho cambiato tutto quello che avevo scritto. I Carbon offset , sistema per lo scambio delle quote di emissioni C02, non c’entrano un c.... ", continua Cingolani nel fuori onda registrato a margine della conferenza sul clima della Youth4Climate. "Lei- riferendosi a Greta- replica il collaboratore- è stata addirittura meno concreta, cioè neanche una risposta sugli obiettivi. Neanche una risposta sul fatto di dire, facciamo proposte, cioè, una proposta, no?". E Cingolani ribatte: “Ha il suo linguaggio”, e tagliando corto afferma: “Non c’è Greta che tenga”. 

Commenti
    Tags:
    transizione cingolanitransizione clima cingolanitransizione clima cingolani nucleare
    in evidenza
    "Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”

    Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

    "Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”

    
    in vetrina
    Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao

    Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao


    motori
    Apre a Bologna la “Maison Citroën”

    Apre a Bologna la “Maison Citroën”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.