Roma, 15 ott. (Labitalia) - Il Fondo Fass, il fondo di assistenza integrativa nato da Sistema Impresa e Confsal, ha ottenuto il via libera dal ministero della Salute per iscriversi all’Anagrafe dei fondi sanitari. Il Fondo Fass opera prevalentemente nel settore terziario anche se l’adesione è aperta alle aziende di ogni dimensione e specializzazione produttiva. In due anni ha raggiunto tutti gli obiettivi richiesti dal progetto originario di una start-up che punta a coinvolgere 20mila lavoratori in tre anni. All’Anagrafe possono avere accesso i fondi sanitari integrativi del servizio sanitario nazionale o gli enti, le casse e le società di mutuo soccorso aventi esclusivamente fine assistenziale. Ma soprattutto, ed è questo il vantaggio più rilevante per le imprese e i dipendenti, l’iscrizione all’Anagrafe del ministero permette di beneficiare di importanti agevolazioni fiscali da parte delle aziende e dei lavoratori.Una tappa decisiva, come sottolinea il presidente Vittorio Codeluppi: “L’istruttoria ha avuto un esito positivo e si tratta, oggettivamente, di un punto di approdo indispensabile per il nostro percorso di crescita che dimostra la solidità del progetto inaugurato e voluto dalle parti sociali, la competenza e l’impegno della nostra struttura, l’efficacia della nostra alleanza con Unisalute. Tutti elementi che ci hanno consentito di costruire un nuovo fondo sanitario integrativo destinato ad affermarsi in un mercato saturo e complesso. Oggi possiamo estendere alle aziende iscritte e ai loro dipendenti i vantaggi contributivi e fiscali autorizzati dalla normativa in vigore”.Continua Codeluppi: “Se ci concentriamo sugli aspetti positivi che interessano segnatamente il datore di lavoro, dal punto di vista contributivo, in riferimento al costo dei programmi sanitari, di vita e degli infortuni il versamento all’Inps si riduce al 10%. Un onere che si qualifica come un contributo di solidarietà e che sostituisce l’aliquota prevista dalla contribuzione ordinaria. Per quanto riguarda l’aspetto fiscale i costi sono deducibili dal reddito d’impresa”.“Anche per il dipendente - spiega il presidente del fondo - viene prescritto un trattamento di vantaggio. La contribuzione è già stata assolta con il versamento da parte dell’azienda del contributo di solidarietà. Sul piano fiscale i versamenti indirizzati ad un fondo sanitario integrativo non concorrono a formare il reddito imponibile fino a 3.615,20 euro. È un regime che viene concesso dal legislatore unicamente per i contributi versati dal datore di lavoro alle casse o agli enti aventi un fine esclusivamente assistenziale”.“Naturalmente esistono obblighi per i fondi che intendono ottenere l’iscrizione all’Anagrafe. Il più stringente riguarda la stesura di un nomenclatore che definisce tariffe e prestazioni nell’ambito socio-sanitario. In collaborazione con Unisalute è stato condotto un percorso che ha consentito di elaborare un catalogo estremamente aggiornato, competitivo e valido per tutti i comparti”, aggiunge. “Siamo attivi in tutto il territorio nazionale - conclude il presidente del Fondo Fass - anche se abbiamo tracciato un percorso di crescita che ha come interlocutore privilegiato il mondo produttivo del Nord-Ovest. Il momento è critico per il Paese a causa della pandemia. I nostri servizi contribuiscono a rinsaldare il patto di alleanza tra datori di lavoro e lavoratori ottenendo la coesione che rappresenta un fattore imprescindibile per superare la fase dell’emergenza”.

in evidenza
Fedez spiega la mascherina Siffredi come metterlo nel...

Coronavirus vissuto con ironia

Fedez spiega la mascherina
Siffredi come metterlo nel...

in vetrina
Grande Fratello Vip 5, ELISABETTA GREGORACI CAOS PER LA FRASE A DAYANE MELLO. Gf Vip 5 News

Grande Fratello Vip 5, ELISABETTA GREGORACI CAOS PER LA FRASE A DAYANE MELLO. Gf Vip 5 News

motori
Arriva la nuova Fiat Panda: più eco, più tecnologica e più divertente

Arriva la nuova Fiat Panda: più eco, più tecnologica e più divertente

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
SCRITTURE CONTABILI OBBLIGATORIE NELLA LEGGE 3/12 art. 9 comma 3
Ascolti tv, Rai: stop del Pd a rinnovo Salini, Orfeo verso Rai Uno
Di Klaus Davi
Esercito per strada, coprifuoco, divieto di assemblea: che sta succedendo?

I sondaggi di AI

Nuovo Dpcm, come giudichi le misure del governo?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.