Napoli, 30 dic. (Labitalia) - Migliorare ulteriormente la qualità della diagnostica e dei servizi offerti ai piccoli pazienti che provengono da tutto il Sud Italia. Nasce con quest'obiettivo il progetto con cui Innovaway, importante realtà che dal quartier generale di Napoli opera in un contesto globale con progetti e servizi di trasformazione digitale, ha scelto di supportare l'ospedale Santobono Pausilipon di Napoli con l'acquisto di un nuovo macchinario per il reparto di Rianimazione del più importante ospedale pediatrico del Mezzogiorno."Il reparto di Rianimazione del Santobono di Napoli- dichiara la direttrice della Fondazione Santobono Flavia Matrisciano- è un reparto ad alta intensità di cura che, oltre ad accogliere pazienti che necessitano di terapia intensiva, prende in carico anche pazienti con malattie cronice degenerative come la sma che vengono seguiti anche attraverso un innovativo progetto di telemedicina". In questo tipo di reparto "poter contare su tecnologie all’avanguardia è di fondamentale importanza quindi ringraziamo in modo particolare l’ad di Innovaway per la generosa donazione"."Abbiamo scelto - dichiara l'amministratore delegato di Innovaway Antonio Giacomini - di supportare il Santobono con l'obiettivo di contribuire al miglioramento delle prestazioni dell'offerta ospedaliera così da garantire cure sempre migliori ai piccoli pazienti. Il senso di responsabilità verso la nostra comunità ci ha portato anche quest’anno a fare la nostra parte nel segno dell’innovazione che da sempre caratterizza anche Innovaway"."Il nostro competence center health care - spiega - da anni raccoglie competenze distintive per il mondo della sanità e opera per promuovere iniziative e soluzioni tecnologiche presso tutte le strutture sanitarie, in prima linea in questo difficile momento per il Paese. Abbiamo voluto dare il nostro contributo a chi cura i bambini che rappresentano il nostro futuro".Nel corso dell'incontro con il vertici della Fondazione Giacomini ha anche donato panettoni dello storico marchio napoletano Caflisch per i degenti in ospedale. Il marchio Caflisch approdato a Napoli nel 1825 è oggi un nuovo progetto imprenditoriale in fase di rilancio. Il suo patrimonio è fatto di antiche ricette e piccoli segreti che si tramandano da generazioni affiancato da una continua sperimentazione che sta portando alla rivisitazione dei prodotti della tradizione mantenendo la cura dell'artigianalità dell'offerta, la selezione delle più pregiate materie prime e con una forte attenzione ai nuovi trend di mercato nazionali e internazionali.

in evidenza
Dove passerai la Pasqua? La prima parola che leggi...

Covid vissuto con ironia. Gallery

Dove passerai la Pasqua?
La prima parola che leggi...

in vetrina
Isola dei Famosi 2021, Gascoigne si porta 3 oggetti e fa una bella promessa

Isola dei Famosi 2021, Gascoigne si porta 3 oggetti e fa una bella promessa

motori
Toyota Rav 4 ora è anche plug-in hybrid

Toyota Rav 4 ora è anche plug-in hybrid

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Vicini e "no mask", a Sanremo si può: ecco il distanziamento élite-miserabili
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Anche se l'inflazione cresce, è ancora troppo presto per preoccuparsene
Di Alessandro Parravicini
Draghi: svolta radicale nella lotta al Covid-19, ma restano domande irrisolte
Massimo Puricelli


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

I sondaggi di AI

Ha fatto bene Draghi a sostituire il commissario all'emergenza Arcuri?

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.