A- A+
Libri & Editori
Frank Zappa e i suoi strumentisti: in libreria il testo di Marco Fraquelli

Marco Fraquelli ha pubblicato un libro sulle biografie dei musicisti che hanno accompagnato per quasi tre decenni Frank Zappa

C’è chi ha abbandonato la carriera musicale per fare il chiropratico, chi per diventare un addetto alle piste di bowling e chi per fare l’avvocato. E c’è l’avvocato che suona nella prestigiosa orchestra filarmonica e compone colonne sonore per film di animazione. Chi per diventare musicista ha smesso di vendere aspirapolveri e chi di pulire piscine. C’è chi, oltre a suonare, apre ristoranti e crea sex toy. Chi colleziona strumenti musicali etnici da tutto il mondo e chi scolpisce la pietra ollare. Chi scrive romanzi fantasy e chi ruba pane, burro e buste di purè o asciugamani. Chi lancia linee di biglietti di auguri, chi dipinge, e chi produce miele per beneficenza. E c’è chi, purtroppo, ha ucciso la madre.

Leggi anche: A destra di Sodoma, cosa significa essere omosessuale e fascista. Un estratto

Sono solo alcune delle curiosità che riguardano la biografia dei musicisti che, nel corso di quasi tre decenni, hanno accompagnato Frank Zappa nella sua straordinaria avventura musicale. Stiamo parlando di musicisti di altissimo livello: veri e propri maestri nei diversi generi, dal jazz alla musica contemporanea, dalla musica sinfonica e da camera al rock al blues, ecc. Eppure, se di Frank Zappa si è detto e si è scritto tutto, di loro (oltre trecento!) si conosce molto poco, perlomeno al di fuori della cerchia degli appassionati.

A colmare questa lacuna ci ha pensato Marco Fraquelli con il suo A nessuno frega un cazzo se siamo grandi musicisti. Tutti gli uomini, e le donne, di Frank Zappa, pubblicato da Arcana, un viaggio appunto alla scoperta dei comprimari (di lusso) del compositore e musicista americano, scomparso esattamente trent’anni fa (il 4 dicembre 1993).

Quasi un «atto d’amore» lo definisce l’autore, un «omaggio a tutti gli straordinari musicisti che, negli anni, hanno accompagnato Frank Zappa; per ricordare chi, con grande maestria, ha reso grandiosa la sua musica, consentendoci di goderne ininterrottamente da quasi sessant’anni.»

Il libro propone centonove ritratti; sostanzialmente, con qualche eccezione, quelli di tutti i musicisti che hanno condiviso con Zappa il palco, nelle varie formazioni, negli oltre milleottocento concerti tenuti dal «genio di Baltimora» nel corso della sua avventura musicale.

Dalla A di Mike Altschul alla Z di Allan Zavod, possiamo così conoscere più da vicino questi musicisti, in una serie di brevi profili che ci raccontano la loro formazione, la loro carriera professionale e, appunto, la loro collaborazione con Zappa. Spesso, poi, i ritratti sono corredati da retroscena e gustosi aneddoti che, oltre a farci conoscere ancor meglio i vari protagonisti, ci offrono uno spaccato del tutto particolare dei rapporti tra il compositore e i membri delle sue varie band. E non mancano le «ospitate», da Jimi Hendrix a Joni Mitchell, da John Belushi a Sting a Simon & Garfunkel, passando per Al Di Meola e altri ancora.

Leggi anche: "L’eroe criminale. Stepan Bandera e il nazionalismo ucraino". Il libro

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


in vetrina
Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore

Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore


motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.