A- A+
MediaTech
I dati di Giletti smentiscono Cairo: ecco le cifre. La7 ko con la chiusura
Urbano Cairo e Massimo Giletti

Senza la trasmissione la rete perde mezzo punto di share

 

Massimo Giletti è chiuso nel più stretto riserbo e ha confessato agli amici più vicini che non ha alcuna intenzione di rilasciare interviste: parlerà soltanto con i magistrati. Ma Giletti, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, è particolarmente amareggiato. Ultima puntata della telenovela che si trascina ormai da tempo sono le esternazioni di Urbano Cairo. Il patron de La7, infatti, ha dichiarato di aver scelto di chiudere “Non è l’Arena” a causa dei bassi ascolti e degli elevati costi di produzione. Di più: l’editore ha anche spiegato come sia stato Giletti a chiedere di andare in onda il mercoledì, e non più la domenica, ma che i bassi ascolti abbiano obbligato la rete a tornare alla domenica. In realtà, secondo quanto risulta ad Affari, le puntate incentrate sulla mafia che avevano animato il palinsesto invernale della rete di Cairo erano state quelle con i migliori ascolti. Le varie inchieste su Graviano, Baiardo o Berlusconi rappresentano una spinta propulsiva per lo share. E all'editore, da sempre uomo dei numeri tanto da girare con un taccuino e una matita per segnare cifre e conti vari, non potrà essere sfuggito questo dettaglio.

L’unica frase che Giletti ha riferito agli amici è stata “i magistrati ci andranno a nozze”, facendo quindi presagire che la diatriba non potrà essere risolta se non in un’aula di tribunale. Ma veniamo ai fatti: secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, è vero che Giletti avesse chiesto, due anni fa, di abbandonare lo spazio domenicale dopo 20 anni, passando al mercoledì. E proprio due stagioni fa il dato medio fu del 5%. Da gennaio 2023 alla sospensione del programma, invece, il dato medio è stato del 6,03%, parlando di mafia e di altre inchieste scottanti. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giletti cairo non è l'arena la7





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni

Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni


motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.