A- A+
MediaTech
Klaus Davi: "Zelensky un bene per Sanremo. Raccolta record? Non credo proprio"

"Zelensky un bene per Sanremo. A chi dovremmo dare spazio se no? A Putin?". E sulla raccolta pubblicitaria da record... Intervista a Klaus Davi

Un Sanremo da record non solo per la raccolta pubblicitaria, ma anche per le polemiche. Annunciato da Bruno Vespa, il (breve) intervento che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky farà al Festival ha scatenato uno tsunami di critiche in tutto il Paese. Attacchi giunti soprattutto dal mondo della politica, con i massimi rappresentanti dei partiti, come Salvini e Calenda, in totale disaccordo sulla presenza in video del presidente assediato da Putin

"Speriamo che Sanremo rimanga il festival della canzone italiana e non altro", ha commentato il leader della Lega Matteo Salvini. “Ritengo un errore combinare un evento musicale con il messaggio del Presidente di un paese in guerra”, ha dichiarato invece Carlo Calenda, numero uno di Azione. Non solo. Anche Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle, ha commentato: "Zelensky? Non necessario in un contesto leggero come Sanremo". 

Un coro unanime che si estende da destra a sinistra. Ma la presenza di Zelensky a Sanremo è davvero inopportuna? Affaritaliani.it ha interpellato il massmediologo Klaus Davi.

“La presenza di Zelensky a Sanremo farà solo del bene al Festival”, risponde Davi. “Dargli questo spazio è estremamente qualificante per il nostro Paese e porterà benefici. Infatti, gli investitori non si tireranno indietro e gli italiani non eviteranno di seguire il programma a causa sua. Oltretutto, il suo sarà anche un intervento breve. E poi, insomma, a chi dovremmo dare spazio nel più importante evento televisivo italiano? A Putin? Non credo”.

E parlando di soldi e investitori, è molto fresca la notizia (anche se si tratta solo di previsioni e dunque nulla di certo) che questa edizione farà fare il “boom” in termini di raccolta. “Raccolta pubblicitaria record? La vedo molto dura, è già tanto se la Rai farà bene come l’anno scorso (42 milioni di euro, ndr). È un periodo di grande difficoltà per il settore pubblicitario. E comunque, la Rai non è quotata in Borsa per cui i dati reali su quanti soldi saranno stati davvero raccolti non saranno resi pubblici”, spiega l'esperto.

Sanremo 2023 da record, previsti 50 mln di euro di raccolta pubblicitaria

Iscriviti alla newsletter
Tags:
klaus davisanremozelensky





in evidenza
Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

Ultimi scatti prima dello schianto

Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage


in vetrina
Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo

Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo


motori
Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.