A- A+
MediaTech
Netflix, a casa altri 300 dipendenti: previsti oltre 2 mln di utenti in fuga

Netflix licenzia altri 300 dipendenti dopo i 150 di maggio, la mossa anti-crisi del colosso dello streaming

Netflix licenzia altre 300 persone. Dopo aver mandato a casa ben 150 dipendenti solo un mese fa, ora il colosso dello streaming prosegue nella sua strategia di riduzione del personale per provare a fronteggiare il suo momento più buio.

Secondo quanto riporta il settimanale americano The Hollywood Reporter, Netflix avrebbe annunciato il taglio del 3% della forza lavoro, pari a circa 300 persone. La maggior parte del personale coinvolto, 216 persone, si troverebbe negli Usa; 53 sarebbero invece i tagli nell’area Emea, 30 nell’area Asia Pacifico e 17 in America Latina.

In un messaggio inviato allo staff, Reed Hastings e Ted Sarandos, co-Ceo di Netflix, avrebbero dichiarato di essere dispiaciuti di non essere stati in grado di capire prima il rallentamento dei ricavi che avrebbe permesso un graduale riassestamento delle attività. Proseguono però allo stesso tempo gli investimenti: entro i prossimi 18 mesi la forza lavoro dovrebbe crescere di 1,5 mila unità, a 11,5 mila. 

Il titolo in Borsa della società è crollato del 67% negli ultimi 6 mesi, passando da 527,40 euro ad azione ad un prezzo di 174 euro ad azione. Il problema, essenzialmente, è uno: l’improvviso calo degli abbonati. In numeri, si parla di circa 200.000 persone “fuggite” dalla piattaforma in un solo trimestre.

Ma le previsioni per il prossimo sono ancora più funeste: alcuni esperti hanno infatti ipotizzato che, anche a causa del conflitto tra Russia e Ucraina, la streaming platform potrebbe arrivare a perdere addirittura 2 milioni di utenti. Insomma, se già prima Netflix si trovava nel suo periodo più buio, questi nuovi tagli al personale non potranno che portare a nuove ombre sui conti della società.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    licenziamentinetflixstreaming





    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"

    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"


    motori
    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.