A- A+
MediaTech
Nuovo flop di ascolti per Ilaria D'Amico con "Che c'è di nuovo"
Ilaria D'Amico

Il programma di Ilaria D'Amico "Che c'è di nuovo" non decolla e registra un nuovo flop

Ilaria D'Amico registra un nuovo flop con "Che c'è di nuovo", il programma in buona parte si concentra su giustizia e intercettazioni. Un argomento elitario, un luogo di regolamento di conti fra politica e magistratura. Non proprio il modo più indicato per attirare qualche fedelissimo di Dritto e rovescio in libera uscita che punta invece su temi più mainstream come lavoro, immigrazione e sicurezza. 

Mentre Formigli con "Piazza pulita", su La7 vince nettamente il confronto con "Che c'è di nuovo", condotto da Ilaria D'Amico su Rai 2. Interessante però rilevare che non ci sia stato un travaso del pubblico di Paolo Del Debbio verso il programma del conduttore fiorentino, il quale raggiunge il 6.6% di share ma si mantiene sostanzialmente sui livelli di una settimana fa, senza pescare nel bacino di Rete 4 dove il pubblico meridionale incide al 34%.

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ilaria d'amico





in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.